Privacy Policy Generale Leonid G. Ivashov "gli alieni sono già tra di noi" - Stato di Emergenza

Siamo davanti alla testimonianza di un altissimo Generale russo, ma anche di molti Generali e Colonnelli soprattutto americani. Questi cominciano a raccontare di documenti, avvistamenti ed esperienze UFO. È altamente improbabile che si trovi qualcuno nel campo degli OVNI che non sia d’accordo con l’ipotesi extraterrestre come spiegazione del fenomeno UFO.

Questa è la mia convinzione personale, basata su un’ampia ricerca, su questo argomento per oltre tre decenni.

Generale Leonid G. Ivashov
Generale Leonid G. Ivashov

Oggetti che viaggiano ad alta velocità, ed eseguono manovre, che nessun aereo conosciuto può fare, usando quella che sembra essere una tecnologia esotica, che potrebbe cambiare la nostra comprensione della fisica, sono stati ora divulgati pubblicamente in diversi paesi in modo “ufficiale”. Per essere chiari, la realtà non è nuova, ma le informazioni sono ora disponibili tra i media e le persone non interessate all’argomento.

Vedi anche il video che parla del Generale Leonid G. Ivashov e molto altro ancora.

YouTube player

La presunta disclosure

Recentemente, il governo degli Stati Uniti ha riconosciuto la realtà di questi oggetti affermando di non sapere cosa siano. Questa affermazione di per sé non sembra essere molto accurata, poiché diversi informatori “dall’interno” hanno dichiarato pubblicamente che il governo degli Stati Uniti ha di fatto, recuperato alcuni di questi oggetti. Ma la scoperta pubblica degli UFO oggi, purtroppo, non sembra essere molto diversa da quella che era decenni fa. In passato, abbiamo visto presidenti come Harry Truman, ad esempio, riconoscere pubblicamente la realtà degli UFO. Abbiamo anche visto programmi implementati all’interno del governo, come Project Blue Book, per studiarli.

Il Presidente egli Stati Uniti Harry Truman.

Il risultato finale sembra essere sempre lo stesso, “non sappiamo cosa siano”.

Dato che i grandi governi e i grandi media hanno una storia che li porta a mantenere questi segreti in modo oscuro al pubblico, fare affidamento su quest’ultimi, per qualsiasi tipo di verità significativa, potrebbe essere l’approccio sbagliato. In molti casi sono usati come strumenti per l’inganno, la percezione della manipolazione e la guerra psicologica. Nella sua ultima intervista prima della sua morte, il Colonnello Robert Friend, che dal 1958 al 1962 fu all’epoca direttore delle indagini del governo degli Stati Uniti sul fenomeno (Blue Book), suggerì che l’aviazione americana sapesse cosa fossero gli UFO.

Il Colonnello Robert Friend USAF-Blue Book.

Inoltre, le persone che affermavano di avere “contatto” con questi esseri sono state completamente ignorate durante la “divulgazione pubblica degli UFO”. Se avessimo dei potenziali testimoni oculari, non sarebbe una buona idea chiedere delle loro esperienze e applicare un curioso rigore alle loro storie?

Gli Insider

La pletora di persone nelle agenzie militari, di intelligence e governative che hanno scelto di parlare di ciò che apparentemente sapevano è stata completamente ignorata. Perché tutte queste persone e le loro opinioni vengono costantemente ignorate e tenute fuori dal discorso pubblico più ampio?

YouTube player

Al momento, sembra che i media mainstream e il governo siano interessati solo a far luce su qualcuno, che riconosca la realtà di questi oggetti. Essi si aggrappano invece ai racconti generici ed i pochi casi del report sostenendo a spada tratta che “non sappiamo cosa siano”.

YouTube player

Un esempio di degno informatore per il grande pubblico è il Generale Leonid G. Ivashov. Secondo lui: “Sì, certo gli alieni, in una forma o nell’altra, sono presenti sul pianeta Terra… Ma finora, gli extraterrestri non hanno fatto alcun male con la loro presenza, nessun danno ai terrestri, alle infrastrutture o a qualsiasi altro tipo di organismo sulla Terra. Questa frase del Generale Ivashov può essere sentita in un segmento del recente film del Dr. Steven Greer “The Cosmic Hoax” ad un’ora e quattordici minuti del documentario.

 Dr. Steven Greer  intervista al Generale
Dr. Steven Greer.

Quindi dire che c’è una minaccia aliena, beh, non sembra vero, ma non è così, bisogna prima capire cosa vogliono direi i militari quando parlano di ostilità, guerra ecc.. Lo stesso vale quando si parla da un punto di vista politico o addirittura civile e/o in particolar modo se si parla di conseguenze volontarie o involontarie.

Super testimonianze e rapporti segreti

Il Colonnello Lorin Ross Dedrickson ha trascorso otto anni nella Commissione per l’energia atomica degli Stati Uniti. Durante questo periodo, ha appreso di molti apparenti incontri extraterrestri. Egli ha anche espresso che una delle sue principali preoccupazioni è la conservazione del pianeta Terra, cosa di cui ha parlato anche l’ex Presidente Barack Obama in TV mesi fa proprio parlando di UAP.

Il Colonnello Lorin Ross Dedrickson.

Il video di riferimento su Barack Obama ed a seguire anche un articolo di approfondimento

YouTube player

Il Dr. Richard F. Haines ed il Generale Nathan Twining

Esistono milioni di rapporti militari e spionistici e milioni di corrispettivi civili su avvistamenti UFO. Lo stesso vale per veri e propri incontri con extraterrestri, ma il governo USA e anche gli altri non li tengono in considerazione. Il Dr. Richard F. Haines, uno scienziato senior della NASA per più di due decenni, afferma che nel 50% dei casi che ha incontrato, gli oggetti sembrano avvicinarsi ai nostri aerei, eseguire manovre incredibili e dimostravano ciò che sembra essere curiosità.

L’articolo di approfondimento sul Blue Book.

Afferma inoltre, che i fenomeni UFO sembrano eseguire manovre evasive per evitare gli aerei in modo da non creare alcun potenziale di collisione. Ma questo non è sempre vero ed anche in questo caso vengono trascurati centinaia o migliaia di casi, che dicono il contrario. Se poi facciamo riferimento ai foo-fighters la cosa è anche più interessante, questi entravano addirittura nelle cabine dei velivoli e scioccavano i piloti. In alcuni casi, rari, causavano anche lo spegnimento degli aerei, lo stallo ed altre cose pericolose per la loro sicurezza.

 Il Dr. Richard F. Haines e il racconto del Generale
Il Dr. Richard F. Haines.

Le affermazioni di Haines mi ricordano la seguente citazione del Generale Nathan Twining nel 1947. Il fenomeno riportato è qualcosa di reale e non visionario o fittizio… “Le caratteristiche operative riportate, come velocità di salita estreme, manovrabilità, (in particolare in rollio) e azioni, che dovrebbero essere considerate evasive se avvistate o contattate da aerei e radar alleati, prestano convinzione nella possibilità che alcuni degli oggetti siano controllati manualmente, automaticamente o da remoto.“.

Di Gabriele Lombardo

Gabriele Lombardo è nato il 17 gennaio 1975 a Palermo. Diplomato al Liceo Artistico e grafico per reti internet/intranet, egli ha acquisito nel tempo maggiori e più precise conoscenze artistico/culturali anche nel campo della clipeologia e degli studi associati e paralleli come il simbolismo, l’archeologia misteriosa e la paleoastronautica (teoria degli antichi astronauti). Esperienze E’ stato investigatore privato ed addetto alla sicurezza, cose che gli sono servite per sviluppare attitudini all’investigazione e le tecniche di analisi. Soprattutto ha sviluppato doti idonee ad un approfondito profilo di investigatore ufologico e del paranormale, nonché più generalmente di tipo misterico. E’ stato aspirante pubblicista-giornalista di controinformazione per quasi quattro anni, scrivendo di guerre, crisi internazionali, scienza, ufologia, archeologia del mistero, complotti internazionali, ecc.. a scritto per X-Time, Seven Network, Seven Radio, Il vespro ed altre riviste o network. Attualmente è anche autore. Convegni e conferenze Fin dall’età di tredici anni è stato appassionato di antiche culture, storia, scienza e misteri di tutti i tipi. Negli anni è stato testimone diretto ed indiretto di molti eventi ufologici ed alcuni paranormali. Nel 2006 intraprende il suo interesse verso l’ufologia, dopo circa sei anni dedicati al paranormale più in generale e comincia a scrivere in rete su vari blog e forum a tema misterico-ufologico. Nel 2010 ad Alcamo (Trapani) effettua il suo primo convegno pubblico con i rappresentanti di CUN, CISU ed un astronomo, su invito dell’Associazione Culturale Impronta di Palermo. Dopo aver fatto alcuni importanti convegni sulla controinformazione, il controspionaggio, la propaganda storica, l’ufologia storica, le scie chimiche e tecnologie come HAARP e MUOS, ha elaborato una propria tesi che unisce insieme la sperimentazione delle tecnologie sopracitate, il fenomeno ufo e le armi ad energia solida o ad energia più ingenerale (laser, microonde, ecc.). Ha anche effettuato un reportage fotografico sul MUOS durante la sua costruzione. Ruoli e gruppi fondati Gabriele Lombardo diventa Coordinatore e Responsabile per Il CUS (Centro Ufologico Siciliano) tra il 2011/2012, dove ha svolto indagini ufologiche territoriali, ha formato un gruppo di sostegno e ricerca per la Sicilia Occidentale, ed ha svolto attività convegnistiche organizzando con esso ben 3 convegni a Carini (Palermo); ha inoltre contribuito alla stesura di un Libro dal titolo “Gli Ufo in Sicilia – Parlano i Testimoni” di Salvatore Giusa, con alcuni casi indagati personalmente e documentati fotograficamente. Nel 2014 fonda l’Associazione Culturale “Nuovo Millennio – UFO Hunter Italia” poi chiusa i primi del 2018, di cui è stata Presidente, organizzando e partecipando come relatore o guida a 13 convegni (Trapani, Palermo, Carini, Caccamo), 10 skywatching ufo/astronomici e 3 gite archeologiche organizzate. Con la stessa Associazione e con il supporto di Giornalisti d’inchiesta, un tecnico del CIR di Roma e ricercatori indipendenti, ha condotto e documentato le indagini degli ultimi 5-6 anni presso Canneto di Caronia (Messina), dove autocombustioni, fenomeni magnetici, contatti alieni, fenomeni paranormali, eventi medianici, anomalie di vario genere ed avvistamenti UFO, hanno generato molte ipotesi. Ha anche condotto indagini sulle rotte UFO sopra le città di Palermo, Marausa-Birgi (Trapani) e Carini-Aeroporto Falcone Borsellino. Ha anche condotto indagini sulla casistica delle Province di Palermo, Trapani ed Agrigento per due anni. E’ anche stato autore di molti avvistamenti fotografati e ripresi. Ha organizzatore numerosi convegni e skywatching, spedizioni investigative, archeologiche ed antropologiche. Interviste ed esperienze radiofoniche e TV Gabriele Lombardo è stato in radio diverse volte come ospite per parlare di temi ufologici, di contattismo, scie chimiche, storia, occultismo, esoterismo, ecc.. E’ anche stato più volte ospite di una TV Monte Lepre (Palermo), dove ha coo-condotto come ospite speciale due trasmissioni a tema ufologico-scientifico-misterico affrontando temi come: il Meteorite di Celiabynsk, area 51, Casistica regionale siciliana e Roswell. Egli è stato intervistato dalla trasmissione TV Voyager dove ha potuto esporre una personale tesi che collegherebbe i fenomeni di Canneto di Caronia con le frane del Messinese di qualche anno fa. E’ stato anche intervistato per la galleria di Tremmonzelli in Sicilia (dove avvengono strani fenomeni, avvistamenti UFO e combustioni spontanee correlate ad anomalie magnetiche ed impulsi elettromagnetici o microonde). Gabriele è anche stato ideatore e Conduttore radiofonico della trasmissione “Nuovo Millennio” che andava in onda ogni venerdì dalle 22:00 alle 00:00 su Radio Carini, e condotta insieme ad altre persone. Gabriele Lombardo è anche cittadino di “Asgardia“, la prima Nazione spaziale che attualmente è in trattativa per un seggio all’ONU ed effettua missioni spaziali automatizzate. Egli ha anche un diploma ad Honorem causa “in antichi culti e religioni” Rilasciato dalla chiesa Universale degli USA ed è autorizzato Press presso la stessa istituzione negli Stati Uniti. Ora è ricercatore indipendente e ha dato e continua a dare il suo contributo alla formazione ed il mantenimento delle attività della F.U.I. (Federazione Ufologica italiana), di cui è uno dei promotori e fondatori. Ruoli nella FUI e pubblicazioni Allo stato attuale è a Capo di alcuni dipartimenti ed è vice Capodipartimento di altri. Nel 2019, ha contribuito alla stesura del libro: Il Paradosso di Fermi. “Where is everybody?” Ricerca Aerospaziale Quaderno n. 4 – Anno 2019 insieme a Dario Del Buono, Francesca Maria Manoni, Giuliana Conforto, Giuseppe GM Quartieri, Laura Quartieri, Paolo Saraceno, Piercamillo Quercia. Gabriele Lombardo si occupa anche di analisi foto video, di investigazione dei casi UFO, di fenomeni ad essi connessi e di tutto ciò che è mistero o scienza, scrive articoli e libri. Mail personale: gabrielelomb75@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.