Privacy Policy UAP, pilota civile riprende un UFO in volo - Stato di Emergenza

In questo testo espongo le informazioni e i dati divulgati sul caso UAP di un pilota civile che ha ripreso l’oggetto durante il volo. Questo articolo prende spunto da uno scritto di Hannah Scintille per il New York Post.

L’Avvistamento ed il video

E’ stato rilasciato il video di un globo luminoso dalla cabina di pilotaggio di un velivolo, durante il suo sorvolo sul Messico. Il footage è stato definito “molto coerente” dagli esperti a cui è stato sottoposto negli States. Questo è stato definito alla stessa maniera anche da piloti ed altri esperti del NARCAP rispetto ai video degli ultimi decenni di precedenti segnalazioni di fenomeni aerei non identificati (UAF) da parte dei piloti stessi.

Il video ottenuto dal Daily Mail mostra un oggetto pulsante “a forma di goccia o lacrima” che sfreccia in modo irregolare intorno a una coppia di piloti del servizio di consegne della FedEx, che hanno avvistato l’UFO il 19 marzo 2020. Essi stavano volavano vicino a Monterrey, anche se l’intruso non è mai apparso sul radar dell’aereo e questo è stato fatto notare dai piloti stessi durante la ripresa.

A un certo punto, l’oggetto simile al “plasma brillante, giallo-bianco” sembra scendere rapidamente dal cielo per scendere all’altitudine dei due aerei da carico, Quindi c’è da dedurre che i due piloti in quel momento erano su due aerei diversi? Questo non è chiarissimo. L’UFO lampeggia con un raggio di luce nella loro direzione. Il globo procede con il suo avvicinamento a fianco degli aerei per più di mezz’ora prima di scomparire con un lampo di luce viola-rosata come spesso accade per gli UFO, almeno per quanto riguarda il movimento, non le luci.

Attenzione! nel video dico che l’oggetto si vede nel radar, era un errore di cui mi sono accorto dopo montaggio e pubblicazione. In realtà nel video fatto dal pilota civile viene mostrato che l’UFO ripreso non è nel radar.

YouTube player

L’analisi degli esperti

Il filmato dell’incontro è stato successivamente analizzato dagli esperti del National Aviation Reporting Center on Anomalous Phenomena (NARCAP), un’organizzazione no-profit che studia gli avvistamenti di UFO e lavora allo sviluppo di protocolli di sicurezza durante eventi così rari e inspiegabili da molto prima che il governo USA si organizzasse ufficialmente con le nuove Agenzie.

I piloti non si sono fatti avanti con le loro identità, secondo il Daily Mail, a causa dello stigma che circonda eventi così controversi. In pratica non volevano subire ritorsioni ed essere presi in giro. Tuttavia, il direttore esecutivo di NARCAP Ted Roe ha assicurato alla testata britannica che il loro resoconto del globo luminoso e volante è credibile, quindi come il video, anche la testimonianza proveniente da due piloti di carriera con quasi 30 anni di esperienza ciascuno, combinata tra l’aeronautica statunitense e il settore privato, non sono minimamente in discussione.

“Abbiamo un database che risale al 1916. Descrive quattro tipi fondamentali di incontri UAP e sono sfere di luce, sfere, cilindri e dischi”, ha detto al Daily Mail.

Leggi anche questo articolo se vuoi sapere cosa è il NARCAP.

Il rapporto del NARCAP

Il rapporto NARCAP ha descritto i piloti come “aviatori competenti, di grande esperienza nell’osservazione e nell’identificazione degli aerei e sono in grado di determinare osservazioni e incidenti normali da quelli insoliti”.

Si diceva che le loro affermazioni fossero “molto coerenti con ciò che i piloti hanno riferito da oltre 100 anni”.

Volando su un Boeing 767, il primo ufficiale “credeva che fosse una meteora e iniziò a dirlo quando si fermò improvvisamente vicino alla stessa altitudine del loro aereo”. Quindi l’UFO “ha proiettato un raggio illuminante di luce bianca e brillante sul loro aereo e sembrava prendere una rotta di collisione”, ha aggiunto il rapporto.

Ciò ha spinto gli uomini ad assumere “un atteggiamento difensivo e [prepararsi] per input di controllo evasivi”.

Invece di scontrarsi con l’aereo, il globo ha fatto una virata e ha “percorso” il loro fianco a una distanza di circa 1.000-2.000 piedi di distanza, andando a 575 mph a 37.000 piedi. La stessa cosa che accadeva con i foo-fighers

“Pensavo fosse una stella cadente, ma poi si è fermato”, si può sentire un pilota dire al suo collega durante il video di quasi cinque minuti.

“È come un globo, amico – guarda che s – – t. È pulsante. Questo e spettacolare! E non è sul TCAS [il radar]”, ha detto uno.

“Questo è s – – t caldo… Oh, amico, guarda quella cosa, amico. Quello è un oggetto volante non identificato, fratello, posso finalmente dire di averne visto uno. Che bello”, ha detto il capitano.

“L’hai visto cadere dal cielo e fermarsi?” chiese al suo copilota.

“Sì. Pensavo fosse una stella cadente e poi si è fermata”, ha risposto il primo ufficiale.

Un frame del video che ritrae l’UFO.
YouTube player
YouTube player

Affermazioni degli scettici

Gli aviatori scettici hanno ipotizzato che il globo potesse essere un pallone meteorologico, un dispositivo di studio meteorologico comunemente scambiato per velivoli alieni. A parte l’affermazione d per se stupida ed offensiva nei confronti dei colleghi, evidentemente essi sono anche incapaci di interpretare le immagini del video ed il tracciato radar, sono loro gli incompetenti, perchè è evidente che mentre il radar avrebbe ripreso seppur con un debole segnale il pallone meteo, non vedeva invece l’oggetto vicino alla carlinga dell’aereo stesso. L’unico pallone meteorologico presente al momento in zona, secondo uno dei due piloti era a 15.000 piedi AGL [sopra il livello del suolo]. “Questa cosa è al di sopra della nostra altitudine”, disse uno.

“Lo perderemo tra le nuvole, figlio di ab – – – h”, disse il capitano mentre si avvicinavano alla fine della loro crociera a fianco dell’UFO. “C’è tempo a circa 40 miglia dalla nostra punta dell’ala sinistra dove questa cosa sembra essere scomparsa. Non aveva luci stroboscopiche, fari o niente.

La teoria che fosse Venere tra ridicolo e presenza del Pianeta

Sebbene questa particolare rotta FedEx non sia stata identificata nei rapporti ufficiali, il debunker UFO Mick West di Metabunk ha collegato il volo FDX82 al misterioso avvistamento. West crede che possa essere stato un inganno della fotocamera causato dal bagliore di Venere. Ma c’è veramente ancora qualche sempliciotto che crede a questa storia di Venere? Evidentemente si. Ma i piloti dell’avvistamento hanno detto a NARCAP di aver visto il globo ad occhi nudi. Questo mi sembra anche molto logico, altrimenti non avrebbero fatto la ripresa.

“Ho fatto l’analisi. C’era qualche argomento che avrebbe potuto essere un effetto astronomico. Venere era abbastanza luminosa quella notte”, ha detto Roe di NARCAP. “Ma quando prendi l’intero racconto di come lo descrivono, è caduto verticalmente, si è fermato alla loro altitudine e poi ha guidato il loro aereo, questa è una storia molto coerente. Ne abbiamo avuti molti di questi avvistamenti”.

Il radar di bordo.

Altre spiegazioni

Roe ha continuato spiegando che Venere era “abbastanza alta” a ovest quando i piloti sono partiti dall’aeroporto di Queretaro alle 20:55, in rotta verso Memphis. “Ha anche mostrato che c’erano nuvole a ovest, e se Venere fosse parallela al suo aereo, apparentemente alla sua altitudine, le nuvole l’avrebbero nascosta”, ha aggiunto.

La forma a “goccia” trasformabile potrebbe essere attribuita a un energia esterno che potremmo dire essere una bolla di plasma, ha anche detto Roe, che potrebbe aiutare ad “assorbire” il segnale radar in modo che non si rifletta sugli schermi dei piloti. Secondo me esso assorbe totalmente le onde radar e non solo quelle.

L’uso del plasma nell’aviazione non è fantascienza, poiché è già stato studiato e utilizzato dall’aeronautica statunitense, inclusi esperimenti di “prova di concetto” che hanno mostrato che il plasma potrebbe essere utilizzato per aiutare gli aerei senza ali a “alzarsi, librarsi”. e volare”, secondo una ricerca del 2011 citata dal Daily Mail. Vediamo in futuro di comprendere meglio ed in dettaglio tale ricerca.

Roe si è lamentato del fatto che la Federal Aviation Administration stia ignorando le segnalazioni di UFO da parte di rinomati piloti e invece di indirizzarli a segnalare l’avvistamento a un centro di segnalazione “civile”, il che significa che il fenomeno non viene mai registrato ufficialmente con la FAA. Io personalmente credo che ci sia sempre qualcuno che archivia i casi registrati negli USA e quindi raccolga ogni dato possibile.

Di Gabriele Lombardo

Gabriele Lombardo è nato il 17 gennaio 1975 a Palermo. Diplomato al Liceo Artistico e grafico per reti internet/intranet, egli ha acquisito nel tempo maggiori e più precise conoscenze artistico/culturali anche nel campo della clipeologia e degli studi associati e paralleli come il simbolismo, l’archeologia misteriosa e la paleoastronautica (teoria degli antichi astronauti). Esperienze E’ stato investigatore privato ed addetto alla sicurezza, cose che gli sono servite per sviluppare attitudini all’investigazione e le tecniche di analisi. Soprattutto ha sviluppato doti idonee ad un approfondito profilo di investigatore ufologico e del paranormale, nonché più generalmente di tipo misterico. E’ stato aspirante pubblicista-giornalista di controinformazione per quasi quattro anni, scrivendo di guerre, crisi internazionali, scienza, ufologia, archeologia del mistero, complotti internazionali, ecc.. a scritto per X-Time, Seven Network, Seven Radio, Il vespro ed altre riviste o network. Attualmente è anche autore. Convegni e conferenze Fin dall’età di tredici anni è stato appassionato di antiche culture, storia, scienza e misteri di tutti i tipi. Negli anni è stato testimone diretto ed indiretto di molti eventi ufologici ed alcuni paranormali. Nel 2006 intraprende il suo interesse verso l’ufologia, dopo circa sei anni dedicati al paranormale più in generale e comincia a scrivere in rete su vari blog e forum a tema misterico-ufologico. Nel 2010 ad Alcamo (Trapani) effettua il suo primo convegno pubblico con i rappresentanti di CUN, CISU ed un astronomo, su invito dell’Associazione Culturale Impronta di Palermo. Dopo aver fatto alcuni importanti convegni sulla controinformazione, il controspionaggio, la propaganda storica, l’ufologia storica, le scie chimiche e tecnologie come HAARP e MUOS, ha elaborato una propria tesi che unisce insieme la sperimentazione delle tecnologie sopracitate, il fenomeno ufo e le armi ad energia solida o ad energia più ingenerale (laser, microonde, ecc.). Ha anche effettuato un reportage fotografico sul MUOS durante la sua costruzione. Ruoli e gruppi fondati Gabriele Lombardo diventa Coordinatore e Responsabile per Il CUS (Centro Ufologico Siciliano) tra il 2011/2012, dove ha svolto indagini ufologiche territoriali, ha formato un gruppo di sostegno e ricerca per la Sicilia Occidentale, ed ha svolto attività convegnistiche organizzando con esso ben 3 convegni a Carini (Palermo); ha inoltre contribuito alla stesura di un Libro dal titolo “Gli Ufo in Sicilia – Parlano i Testimoni” di Salvatore Giusa, con alcuni casi indagati personalmente e documentati fotograficamente. Nel 2014 fonda l’Associazione Culturale “Nuovo Millennio – UFO Hunter Italia” poi chiusa i primi del 2018, di cui è stata Presidente, organizzando e partecipando come relatore o guida a 13 convegni (Trapani, Palermo, Carini, Caccamo), 10 skywatching ufo/astronomici e 3 gite archeologiche organizzate. Con la stessa Associazione e con il supporto di Giornalisti d’inchiesta, un tecnico del CIR di Roma e ricercatori indipendenti, ha condotto e documentato le indagini degli ultimi 5-6 anni presso Canneto di Caronia (Messina), dove autocombustioni, fenomeni magnetici, contatti alieni, fenomeni paranormali, eventi medianici, anomalie di vario genere ed avvistamenti UFO, hanno generato molte ipotesi. Ha anche condotto indagini sulle rotte UFO sopra le città di Palermo, Marausa-Birgi (Trapani) e Carini-Aeroporto Falcone Borsellino. Ha anche condotto indagini sulla casistica delle Province di Palermo, Trapani ed Agrigento per due anni. E’ anche stato autore di molti avvistamenti fotografati e ripresi. Ha organizzatore numerosi convegni e skywatching, spedizioni investigative, archeologiche ed antropologiche. Interviste ed esperienze radiofoniche e TV Gabriele Lombardo è stato in radio diverse volte come ospite per parlare di temi ufologici, di contattismo, scie chimiche, storia, occultismo, esoterismo, ecc.. E’ anche stato più volte ospite di una TV Monte Lepre (Palermo), dove ha coo-condotto come ospite speciale due trasmissioni a tema ufologico-scientifico-misterico affrontando temi come: il Meteorite di Celiabynsk, area 51, Casistica regionale siciliana e Roswell. Egli è stato intervistato dalla trasmissione TV Voyager dove ha potuto esporre una personale tesi che collegherebbe i fenomeni di Canneto di Caronia con le frane del Messinese di qualche anno fa. E’ stato anche intervistato per la galleria di Tremmonzelli in Sicilia (dove avvengono strani fenomeni, avvistamenti UFO e combustioni spontanee correlate ad anomalie magnetiche ed impulsi elettromagnetici o microonde). Gabriele è anche stato ideatore e Conduttore radiofonico della trasmissione “Nuovo Millennio” che andava in onda ogni venerdì dalle 22:00 alle 00:00 su Radio Carini, e condotta insieme ad altre persone. Gabriele Lombardo è anche cittadino di “Asgardia“, la prima Nazione spaziale che attualmente è in trattativa per un seggio all’ONU ed effettua missioni spaziali automatizzate. Egli ha anche un diploma ad Honorem causa “in antichi culti e religioni” Rilasciato dalla chiesa Universale degli USA ed è autorizzato Press presso la stessa istituzione negli Stati Uniti. Ora è ricercatore indipendente e ha dato e continua a dare il suo contributo alla formazione ed il mantenimento delle attività della F.U.I. (Federazione Ufologica italiana), di cui è uno dei promotori e fondatori. Ruoli nella FUI e pubblicazioni Allo stato attuale è a Capo di alcuni dipartimenti ed è vice Capodipartimento di altri. Nel 2019, ha contribuito alla stesura del libro: Il Paradosso di Fermi. “Where is everybody?” Ricerca Aerospaziale Quaderno n. 4 – Anno 2019 insieme a Dario Del Buono, Francesca Maria Manoni, Giuliana Conforto, Giuseppe GM Quartieri, Laura Quartieri, Paolo Saraceno, Piercamillo Quercia. Gabriele Lombardo si occupa anche di analisi foto video, di investigazione dei casi UFO, di fenomeni ad essi connessi e di tutto ciò che è mistero o scienza, scrive articoli e libri. Mail personale: gabrielelomb75@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.