Avril Haines capo delle Agenzie spionistiche USA: gli UAP potrebbero essere alieni

President-elect Joe Biden's Director of National Intelligence nominee Avril Haines speaks at The Queen theater, Tuesday, Nov. 24, 2020, in Wilmington, Del. (AP Photo/Carolyn Kaster)

Avril Haines capo dei Servizi Segreti USA annuncia: gli UFO che ronzano vicino alle navi da guerra statunitensi potrebbero essere alieni. Articolo tratto dall’originale del The Sun e dalla ripubblicazione sul New York Post.

Gli UFO che si muovono intorno alla flotta USA e le segnalazioni dei piloti statunitensi dell’USAF e dalla US NAVY, potrebbero essere di origine aliena, ha dirlo è il coordinatore nazionale dei Servizi Segreti, soprannominato dai media il capo delle spie americane.

Avril Haines, è in realtà il direttore della National Intelligence (DNI), che sovrintende a tutte e 16 le agenzie di spionaggio statunitensi, tra cui l’FBI e la CIA, l’NASA e tante altre, Ella ha parlato all’evento  Our Future in Space  presso la Cattedrale Nazionale di Washington.

Avril Haines capo delle Agenzie spionistiche USA: gli UAP potrebbero essere alieni
Il direttore dell’intelligence nazionale Avril Haines presenta il presidente Joe Biden durante una visita all’ufficio del direttore dell’intelligence nazionale a McLean, in Virginia, il 27 luglio 2021.

Haines è stato intervistata sugli UFO, che sono diventati un serio dibattito sulla sicurezza nazionale negli Stati Uniti in questi ultimi tempi, soprattutto dopo anni in cui sono stati cestinati come complotti e teorie della cospirazione.

Lo straordinario rapporto della Task Force UAP pubblicato dal Pentagono nel giugno 2021, ha ammesso che ci sono stati incontri inspiegabili tra l’esercito americano e oggetti misteriosi. A seguire il video che spiega il report, l’articolo e il video sull’UFO-UAP Tic Tac.

YouTube player
L’articolo che ci spiega il Report se non lo abbiamo letto e non lo conosciamo…
YouTube player

L’ipotesi aliena degli UAP

E mentre il rapporto, che ha analizzato 144 avvistamenti, non ha esplicitato in modo concreto una possibile connessione aliena, non l’ha nemmeno lo ha però nemmeno escluso dal momento che il mistero continua ad essere oggetto di discussione e soprattutto accertamenti e studi.

Haines sembrava aprire ulteriormente la porta per un possibile collegamento alieno durante l’evento, in cui ha parlato insieme al capo della NASA Bill Nelson, al principale esperto professor Avi Loeb e al secondo uomo più ricco del mondo Jeff Bezos, padrone di Amazon.

A seguire ben tre video con annunci del direttore NASA proprio sull’argomento.

YouTube player
YouTube player
YouTube player

Haines ha ammesso che rimangono cose (si mantiene molto vaga) sugli strani incontri, che la comunità dell’intelligence semplicemente non capisce, evidenziando la necessità di ulteriori indagini e finanziamenti. ma questi, almeno in parte sono già stati richiesti ed approvati, a tal fine vi consiglio di vedere questo video a seguire, dove il consigliere e Vice Segretario alla Difesa USA Kathleen Hicks parla al Pentagono:

YouTube player

“Le questioni principali di cui il Congresso e altri si sono preoccupati sono la sicurezza dei problemi di volo e i problemi di controspionaggio”.

“C’è sempre anche la domanda ‘c’è qualcos’altro che semplicemente non capiamo, che potrebbe venire extraterrestre?”.

Haines sembrava esitare quando menzionava il mondo “extraterrestre”. Non dimentichiamo mai il ruolo che ricopre, che di per se la porta alla prudenza, ma essendo anche attualmente in carica è decisamente vincolata dalla segretezza.

Lei è attualmente diventata la persona più anziana nella comunità dell’intelligence americano a suggerire un collegamento alieno con il fenomeno UAP. Sono comunque convinto che ci siano molte altre persone di questo mondo, che pian piano emergeranno con novità e testimonianze. Vi ricordo che esistono molti testimoni a riguardo, alcune delle quali anche da parte di esponenti politici, militari e dei Servizi di altri Paesi, come Russia, Cina, Giappone, ecc..

Una nuova struttura di Intelligence

Avril Haines ha riconosciuto che è necessario mettere in atto strutture di segnalazione degli avvistamenti UFO migliori, in modo che gli UAP (Unidentified Aerial Phenomena), nella comunità dell’intelligence, possano essere adeguatamente indagati ed il materiale raccolto per essere analizzato. In altre occasioni, hanno anche specificato di aver la necessità di sviluppare anche nuove tecnologie per lo studio ed il monitoraggio degli UFO.

Si ritiene che i funzionari statunitensi siano in procinto di istituire un ufficio permanente per sondare questi fenomeni. A mio avviso esiste già da decenni, ma ora stanno facendo il solito teatrino per renderla pubblica, facendo credere ai più che è una novità. Se ne volete sapere di più su questa mia affermazione, vi invito a leggere in ordine cronologico i i miei articoli sulla disclosure e gli UAP in questa sede. Nel mentre potranno chiedere maggiori finanziamenti ed hanno il tempo di organizzare ciò che è nei loro interessi, incluso il cosa dire alla politica, ai civili e come e quando dichiarare l’esistenza di vita extraterrestre.

Gli incontri con gli UAP

Gli incontri sbalorditivi e inspiegabili sono andati oltre alle foto sfocate a incidenti altamente dettagliati che coinvolgono navi da guerra e aerei da guerra statunitensi registrati su più strumenti di tipo militare. Abbiamo migliaia e migliaia di casi UFO eclatanti e famosi in tutto il mondo. Moltissime, forse milioni, le segnalazioni di avvistamenti UFO ogni anno.

Haines ha dichiarato: “Eravamo abbastanza sicuri che non saremmo riusciti a dare una risposta ad ognuno di questi [rapporti UAP] nelle varie categorie che abbiamo identificato, perché francamente non siamo stati in grado di capire tutto al riguardo.

“Gran parte di ciò si basa sul fatto, che non abbiamo un modo coerente di riportare queste informazioni: dobbiamo integrare molti dati che otteniamo”.

Ha continuato: “Dobbiamo migliorare nel raccogliere le informazioni che ci sono utili dai diversi sensori a nostra disposizione.

“E dobbiamo approfondire la nostra analisi in queste aree, e questo è qualcosa che non ti sorprende nel modo in cui affrontiamo il nostro lavoro di intelligence”.

Questo stesso approccio lo hanno già dichiarato anche la Cina ed il Giappone, vi invito a leggere gli articoli a seguire e tramite essi a visionare i video che ne parlano.

Il futuro nello spazio colonizzabile

Avril Haines ha anche predetto una vasta accelerazione nel rapporto dell’umanità con lo spazio nel prossimo decennio. I risultati li stiamo già vedendo. allo stato attuale, mentre le nuove compagnie turistiche spaziali si fanno sempre più intraprendenti, quelle nazionali diventano sempre più aperte al commercio e la colonizzazione. I contratti spaziali tra imprese coloniche, turistiche, minerarie, ecc. e le Agenzie come la NASA formano joint venture sempre più importanti.

E il DNI ha scherzato sul fatto che sarebbe stata “licenziata” se avesse detto al forum qual è la “cosa più bella” che i servizi di intelligence stanno facendo nello spazio. Interessante affermazione questa, che merita riflessioni più della questione degli UAP. Cosa stanno facendo i Servizi Segreti nello Spazio?

In un altro momento, all’evento, Avril Haines ha avvertito che potrebbero esserci conflitti “coloniali” nello spazio tra Stati Uniti, Russia e Cina. Questo mi sembra ovvio. Ne vediamo già le avvisaglie e ne subiamo le conseguenze, sempre più visibili all’orizzonte.

Ha affermato anche che gli Stati Uniti sono “impegnati a proteggere l’accesso e l’esplorazione dello spazio per una varietà di nazioni”. Ovviamente in questo caso si riferisce alla minaccia di Paesi come la Russia, la Cina, l’Iran ecc.., ma non escludo che si riferisca anche ad altro.

Avril Haines ha aggiunto poi che: “Riconosciamo quanto sia importante per la nostra prosperità umana collettiva”. Si verissimo, ma non dimentichiamo che gli Stati Uniti, sono i primi ad investire in armamenti spaziali, sviluppo tecnologico ed armamenti al mondo, nonché i primi in budget oscuri.

L’intervento Jeff Bezos

Nel frattempo, Blue Origin e il capo di Amazon Bezos hanno esposto la sua visione per il futuro dell’umanità nello spazio.

Si è scrollato di dosso le critiche sulle sue stesse imprese nell’orbita, che sono state derise come “joyrides”  dopo aver inviato la star di Star Trek William Shatner (Il Capitano Kirk della serie classica) nello spazio. Purtroppo la stragrande maggioranza delle persone non ha gli strumenti per poter comprendere l’importanza di alcune azioni apparentemente insensate, illogiche o goliardiche, ma tutto in certi ambienti ha una logica. Tutto al mondo, in parte e spesso principalmente, è basato sull’immagine.

La nuova visione dello spazio

Bezos ha abbozzato una visione in cui l’uomo diventa una vera specie che viaggia nello spazio. Avvertendo che se non ci dirigiamo verso le stelle, la Terra sarà totalmente prosciugata dalle sue risorse. Purtroppo condivido questo pensiero, anche se dovessimo completamente sanare il nostro Mondo e fare un radicale cambio di rotta.

Ha ipotizzato di gigantesche fattorie solari nello spazio che potrebbero risolvere i problemi energetici dell’umanità e le colonie spaziali create dall’uomo. Ha anche parlato nuovamente, dopo decenni che l’argomento si era nel tempo smorzato, di astronavi generazionali.

Tuttavia, sulla questione aliena – Bezos ha espresso dubbi sul fatto che la Terra sia stata visitata da “intelligenze extrasolari”. Qui io mi sono posto una grande domanda e continuo a pormela esattamente come l’ho esposta nel video sul canale UFO NEWS. Sembra che sottintenda che la vita che ci viene a visitare provenga dal nostro stesso sistema solare.

Il rapporto preliminare del Pentagono al Congresso USA, ammette che gli incontri potrebbero essere aerei precedentemente sconosciuti provenienti da Cina, Russia o persino un gruppo terroristico “non governativo” . Quest’ultima affermazione mi sembra proprio stupida e ingiustificata. A seguire il video che ho realizzato sulla questione, in cui spiego in modo dettagliatissimo il contenuto e le domande che emergono in questo Forum politico a Washington. Ma in modo cruciale non ha escluso un’origine extraterrestre, o forse anche extradimensionale, per gli incontri.

YouTube player

Alcune piccole curiosità emerse dall’articolo originale

Del dibattito che per decenni è stato considerato un argomento marginale e dannoso. Ora si parla apertamente di personaggi di spicco, tra cui l’ex presidente Bill Clinton e Barack Obama. Di quest’ultimo trovate due interessanti interviste sul canale UFO NEWS. In questo sito trovate la parte scritta e l’intervista sugli UAP all’ex Presidente Obama.

Nel mentre l’informazione di Luis Elizondo, che gestiva la precedente unità investigativa sugli UFO degli Stati Uniti, ha suggerito che i piloti potrebbero aver subito deformazioni del tempo e ustioni da radiazioni durante gli incontri con il fenomeno. Cosa che è a volte avvenuta a molti testimoni di avvistamenti UFO al suolo e nei casi di Interazioni ed abduction.

Se ti interessa vedi anche il video che spiega e racconta il famoso UAP paperella di 60 minuti, filmato dalla Homeland Security USA.

YouTube player

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *