Privacy Policy Incidente tra un UFO e caccia britannico, il pilota USA sparisce - Stato di Emergenza

Mistero sugli UFO della Guerra Fredda del 1970: Incidente tra un UFO e caccia britannico e la sparizione del cadavere del pilota USAF. Questo articolo è tratto da una inchiesta del giornalista Vichy Verna.

Il mondo intero è a conoscenza della misteriosa scomparsa di diversi piloti delle Air Force mondiali e di velivoli terrestri abbattuti o spariti in circostanze strane e dubbie. Del pilota australiano Frederick Valentich, la cui famiglia spera ancora che torni un giorno è una di queste enigmatiche sparizioni. Prima di svanire egli, ha riferito di aver visto un oggetto misterioso nel cielo. Sfortunatamente, il suo corpo non è mai stato recuperato ed è ancora indicato come un MIA (termine che indica dispersi in azione). Una scomparsa simile avvenne 52 anni fa al culmine della Guerra Fredda, quando un caccia della RAF britannica si schiantò al largo della costa del Regno Unito. Il pilota all’epoca aveva soltanto 28 anni.

Un ritaglio di giornale dell’epoca che parla della sparizione del pilota e dell’investigazione.

Al tempo della Guerra Fredda, la Royal Air Force britannica (RAF) doveva tenere d’occhio il Mare del Nord per rilevare eventuali velivoli non identificati. L’esercito britannico aveva degli aerei pronti sulla costa orientale del Regno Unito per intercettare eventuali intrusi. Durante quel periodo, gli aerei sovietici furono spesso dispiegati nel mare del Nord per testare la reazione dei combattenti della NATO. La notte dell’8 settembre 1970, un operatore radar rilevò un contatto sconosciuto a Saxa Vord, diretto a sud-ovest sul Mare del Nord. L’oggetto ha continuato a cambiare direzione e altitudine prima di scomparire dal radar.

Il pilota dell’aeronautica americana William Schaffner.

Lo strano velivolo e l’aereo abbattuto e recuperato

L’oggetto riapparve e quella volta fu intercettato dalla RAF Binbrook, Lincolnshire. Il pilota dell’aeronautica statunitense William Schaffner di stanza presso la base militare britannica ha decollato con il suo jet da combattimento Lightning F6 (XS894), sorvolando Grimsby e diretto sul Mare del Nord in rotta verso Flamborough. Verso le 22:30, dopo poche miglia di volo, il suo aereo si è schiantato in mare, a sud di Flamborough. Fu effettuata un’operazione di ricerca e soccorso e quattro settimane dopo, i sommozzatori della Royal Navy rivelarono l’aereo, ma del pilota non c’era traccia.

L’aereo è stato portato in superficie solo a dicembre ma, sorprendentemente, il tettuccio sopra la cabina di pilotaggio era chiuso e la cabina di pilotaggio era vuota. Questa scena ricorda molto un paio di puntate del telefilm X-File, dove si vedono aerei post II G. M. sott’acqua, abbattutti, chiusi, ma senza pilota. Tuttavia, il capitano Schaffner è stato dichiarato morto e non disperso. I suoi figli, Glenn e Mike Schaffner, cercano da anni di scoprire la verità sulla scomparsa del padre, ma senza successo.

Incidente tra un UFO e caccia britannico
I giornali riportano l’incidente nel 1970. Credito immagine: Grimsby Telegraph.

L’insolito incidente tra un UFO e caccia britannico

L’insolito incidente e la scomparsa del corpo del pilota hanno suscitato diverse voci sulla sua scomparsa che includevano anche il rapimento alieno. Nell’ottobre 1992, la storia della misteriosa scomparsa di Schaffner è emersa quando una serie di articoli dell’assistente editore Pat Otter è stata pubblicata sul quotidiano regionale britannico Grimsby Telegraph”. Ha sostenuto che in questo caso sono emerse nuove prove e che la vera ragione dietro lo schianto del caccia britannico e la scomparsa del pilota statunitense coinvolge l’UFO.

Secondo Otter, ha ricevuto tali informazioni da fonti militari sconosciute, che hanno tracciato il percorso del movimento di questo oggetto lungo la costa e oltre. Ecco l’ultima trascrizione della conversazione tra Captian Schaffner e la stazione radar di Staxton Wold:

  • Staxton : Riesci a identificare il tipo di aeromobile?
  • Schaffner : Negativo, niente di riconoscibile, niente contorni chiari. C’è… una luce bluastra. Diavolo, è luminoso… molto luminoso.
  • Staxton : I tuoi strumenti funzionano, 94? Controlla la bussola. Terminato
  • Schaffner : Affermativo, GCl. Ora ci sto accanto, forse a 600 piedi dal mio… È una forma conica. Cavolo, è luminoso, mi fa male agli occhi guardarlo per più di qualche secondo.
  • Staxton : Quanto sei vicino adesso?
  • Schaffner : Circa 400 piedi, è ancora nelle mie tre. Ehi aspetta… c’è qualcos’altro. È come un grande pallone da calcio… è come se fosse fatto di vetro…
  • Staxton : Fa parte dell’oggetto o è indipendente? Terminato.
  • Schaffner : È… no, è separato dal corpo principale… la forma conica… è all’estremità posteriore, l’estremità appuntita della forma. È come oscillare su e giù e andare da un lato all’altro lentamente. Potrebbe essere la fonte di energia. Non ci sono segni di balistica.
  • Staxton : C’è qualche segno di occupazione? Terminato.
  • Schaffner :. Negativo, niente.
  • Staxton : Puoi valutare il tasso…?
  • Schaffner : Contatto in leggera discesa. Sto andando con esso… 50… no circa 70 piedi… è livellato di nuovo.
  • Staxton : La palla è ancora con essa? Terminato.
  • Schaffner : Affermativo. In realtà non è collegato… forse un’attrazione magnetica per la forma conica. C’è una foschia di luce. Sì… è all’interno di quella foschia. Aspetta un secondo, sta girando… sta venendo dritto verso di me… merda… sto intraprendendo un’azione evasiva… un po’… ce la faccio a fatica…
  • Staxton : 94? Entra 94. Foxtrot 94, stai ricevendo? Terminato. Entra 94. Fine.
Incidente tra un UFO e caccia britannico
Un altro ritaglio di giornale dell’epoca che parla della sparizione misteriosa del pilota.

Altri articoli di giornale sull’incidente tra un UFO e caccia britannico

Ulteriori articoli di giornale affermavano che tutte le indagini erano state completate, ma si affermava che la vera causa dell’incidente aereo di Schaffner fosse stata deliberatamente nascosta. Nel luglio 1994, il Grimsby Telegraph ha pubblicato un articolo sulla massa di presunti avvistamenti UFO avvenuti nella regione nel 1970. È stato affermato che un’operazione top secret “Operazione Aeneid” è stata lanciata nel tentativo di tracciare, fotografare e accertare cosa era successo.

Incidente tra un UFO e caccia britannico
Foto del recupero del caccia britannico.

Nel 2002, i figli del capitano William Schaffner, Mike e Glenn, fecero un altro tentativo di esaminare i file ufficiali della scomparsa del padre. Alla fine, hanno ottenuto la declassificazione dei file, ma i documenti divulgati indicavano solo che l’incidente era solo un incidente. Ha spiegato plausibilmente che la cabina di pilotaggio di vetro era chiusa ermeticamente da sola quando l’aereo è atterrato sul fondo del Mare del Nord. Tuttavia, per ovvie ragioni, il caso di William Schaffner è ancora ampiamente considerato e studiato dagli ufologi e da molti curiosi che non sono soddisfatti della versione ufficiale dell’incidente.

Di Gabriele Lombardo

Gabriele Lombardo è nato il 17 gennaio 1975 a Palermo. Diplomato al Liceo Artistico e grafico per reti internet/intranet, egli ha acquisito nel tempo maggiori e più precise conoscenze artistico/culturali anche nel campo della clipeologia e degli studi associati e paralleli come il simbolismo, l’archeologia misteriosa e la paleoastronautica (teoria degli antichi astronauti). Esperienze E’ stato investigatore privato ed addetto alla sicurezza, cose che gli sono servite per sviluppare attitudini all’investigazione e le tecniche di analisi. Soprattutto ha sviluppato doti idonee ad un approfondito profilo di investigatore ufologico e del paranormale, nonché più generalmente di tipo misterico. E’ stato aspirante pubblicista-giornalista di controinformazione per quasi quattro anni, scrivendo di guerre, crisi internazionali, scienza, ufologia, archeologia del mistero, complotti internazionali, ecc.. a scritto per X-Time, Seven Network, Seven Radio, Il vespro ed altre riviste o network. Attualmente è anche autore. Convegni e conferenze Fin dall’età di tredici anni è stato appassionato di antiche culture, storia, scienza e misteri di tutti i tipi. Negli anni è stato testimone diretto ed indiretto di molti eventi ufologici ed alcuni paranormali. Nel 2006 intraprende il suo interesse verso l’ufologia, dopo circa sei anni dedicati al paranormale più in generale e comincia a scrivere in rete su vari blog e forum a tema misterico-ufologico. Nel 2010 ad Alcamo (Trapani) effettua il suo primo convegno pubblico con i rappresentanti di CUN, CISU ed un astronomo, su invito dell’Associazione Culturale Impronta di Palermo. Dopo aver fatto alcuni importanti convegni sulla controinformazione, il controspionaggio, la propaganda storica, l’ufologia storica, le scie chimiche e tecnologie come HAARP e MUOS, ha elaborato una propria tesi che unisce insieme la sperimentazione delle tecnologie sopracitate, il fenomeno ufo e le armi ad energia solida o ad energia più ingenerale (laser, microonde, ecc.). Ha anche effettuato un reportage fotografico sul MUOS durante la sua costruzione. Ruoli e gruppi fondati Gabriele Lombardo diventa Coordinatore e Responsabile per Il CUS (Centro Ufologico Siciliano) tra il 2011/2012, dove ha svolto indagini ufologiche territoriali, ha formato un gruppo di sostegno e ricerca per la Sicilia Occidentale, ed ha svolto attività convegnistiche organizzando con esso ben 3 convegni a Carini (Palermo); ha inoltre contribuito alla stesura di un Libro dal titolo “Gli Ufo in Sicilia – Parlano i Testimoni” di Salvatore Giusa, con alcuni casi indagati personalmente e documentati fotograficamente. Nel 2014 fonda l’Associazione Culturale “Nuovo Millennio – UFO Hunter Italia” poi chiusa i primi del 2018, di cui è stata Presidente, organizzando e partecipando come relatore o guida a 13 convegni (Trapani, Palermo, Carini, Caccamo), 10 skywatching ufo/astronomici e 3 gite archeologiche organizzate. Con la stessa Associazione e con il supporto di Giornalisti d’inchiesta, un tecnico del CIR di Roma e ricercatori indipendenti, ha condotto e documentato le indagini degli ultimi 5-6 anni presso Canneto di Caronia (Messina), dove autocombustioni, fenomeni magnetici, contatti alieni, fenomeni paranormali, eventi medianici, anomalie di vario genere ed avvistamenti UFO, hanno generato molte ipotesi. Ha anche condotto indagini sulle rotte UFO sopra le città di Palermo, Marausa-Birgi (Trapani) e Carini-Aeroporto Falcone Borsellino. Ha anche condotto indagini sulla casistica delle Province di Palermo, Trapani ed Agrigento per due anni. E’ anche stato autore di molti avvistamenti fotografati e ripresi. Ha organizzatore numerosi convegni e skywatching, spedizioni investigative, archeologiche ed antropologiche. Interviste ed esperienze radiofoniche e TV Gabriele Lombardo è stato in radio diverse volte come ospite per parlare di temi ufologici, di contattismo, scie chimiche, storia, occultismo, esoterismo, ecc.. E’ anche stato più volte ospite di una TV Monte Lepre (Palermo), dove ha coo-condotto come ospite speciale due trasmissioni a tema ufologico-scientifico-misterico affrontando temi come: il Meteorite di Celiabynsk, area 51, Casistica regionale siciliana e Roswell. Egli è stato intervistato dalla trasmissione TV Voyager dove ha potuto esporre una personale tesi che collegherebbe i fenomeni di Canneto di Caronia con le frane del Messinese di qualche anno fa. E’ stato anche intervistato per la galleria di Tremmonzelli in Sicilia (dove avvengono strani fenomeni, avvistamenti UFO e combustioni spontanee correlate ad anomalie magnetiche ed impulsi elettromagnetici o microonde). Gabriele è anche stato ideatore e Conduttore radiofonico della trasmissione “Nuovo Millennio” che andava in onda ogni venerdì dalle 22:00 alle 00:00 su Radio Carini, e condotta insieme ad altre persone. Gabriele Lombardo è anche cittadino di “Asgardia“, la prima Nazione spaziale che attualmente è in trattativa per un seggio all’ONU ed effettua missioni spaziali automatizzate. Egli ha anche un diploma ad Honorem causa “in antichi culti e religioni” Rilasciato dalla chiesa Universale degli USA ed è autorizzato Press presso la stessa istituzione negli Stati Uniti. Ora è ricercatore indipendente e ha dato e continua a dare il suo contributo alla formazione ed il mantenimento delle attività della F.U.I. (Federazione Ufologica italiana), di cui è uno dei promotori e fondatori. Ruoli nella FUI e pubblicazioni Allo stato attuale è a Capo di alcuni dipartimenti ed è vice Capodipartimento di altri. Nel 2019, ha contribuito alla stesura del libro: Il Paradosso di Fermi. “Where is everybody?” Ricerca Aerospaziale Quaderno n. 4 – Anno 2019 insieme a Dario Del Buono, Francesca Maria Manoni, Giuliana Conforto, Giuseppe GM Quartieri, Laura Quartieri, Paolo Saraceno, Piercamillo Quercia. Gabriele Lombardo si occupa anche di analisi foto video, di investigazione dei casi UFO, di fenomeni ad essi connessi e di tutto ciò che è mistero o scienza, scrive articoli e libri. Mail personale: gabrielelomb75@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *