Maggio 18, 2024

Documento CIA: Russia abbatte un UFO, 23 soldati diventano di pietra

0

Sono ormai anni che su alcuni siti di appassionati e ricercatori sul fenomeno UFO parlano di documenti declassificati da enti governativi statunitensi e di alcuni in particolar modo, uno strano documento CIA è stato oggetto di diffusione dopo che tre anni fa pubblicai un video sul mio canale Youtube sull’argomento.

Trovate il video qui a seguire. In questo, secondo la fonte, 23 soldati russi dell’era immeditamente post sovietica sarebbero stati letteralmente pietrificati dagli occupanti di un’astronave aliena abbattuta durante una esercitazione della contraerea. Molti siti ed articoli riportano informazioni leggermente errate ed in contrasto tra esse anche su questo documento CIA, come per esempio, che i soldati erano sovietici, ma la data dell’evento è post URSS, quindi cerchiamo di fare un poco di chiarezza sulle varie incongruenze.

YouTube player

Il documento CIA è sicuramente autentico senza il minimo dubbio. Ma la storia raccontata è davvero accaduta ed è andato come riportato? Scopriamolo insieme.

La storia raccontata nel documento CIA

Russia, primi anni 90. Un’unità dell’ex Armata Rossa si sta addestrando in Siberia con la contraerea, quando nota la presenza di un disco volante che sta volando a bassa quota, nell’area interedetta. Credendo si trattasse di parte integrante dell’esercitazione sopra all’area designata, i soldati aprono il fuoco con un missile terra-aria, che colpisce e fa precipitare l’astronave. Dal relitto, quasi integro, escono “cinque piccoli umanoidi con grandi teste e grandi occhi neri e dal colore bianco grigiastro” che ricordano i grigi di molte descrizioni. Se vuoi maggiori info su queste razze, vedi questo video a seguire:

YouTube player

Gli alieni non appena i militari si avvicinano a visionare lo strano oggetto abbattuto, orami fuori dal velivolo, si fondono in un’unica sfera bianca luminosa ed accecante, che emette un ronzio e in pochi secondi esplode. Ventitré soldati vengono travolti dall’onda di energia e rimangono pietrificati all’istante; solo due si salvano perchè protetti da spesse rocce che avrebbero in qualche modo fatto da schermo.

I resti degli uomini vengono quindi trasportati in un istituto di ricerca segreto vicino a Mosca: secondo le analisi, sempre secondo il documento, le vittime hanno subito una vera e propria trasformazione della struttura molecolare, che ha convertito la materia organica in una sostanza simile al calcare. In pratica l’esplosione di energia ha mutato gli uomini in pietra.

Dettagli e domande lecite

I dettagli dell’episodio sarebbero raccontati in un dossier del KGB di 250 pagine, con disegni e fotografie. Questo documento CIA è stato venduto all’Agenzia nel 1991 da agenti del KGB ormai sciolto insieme ad un migliaio dei file UFO più importanti del Cremlino, cosa tra l’altro largamente risaputa. Secondo altre fonti (lo dico solo per correttezza) sarebbe stato consegnato grazie alle declassificazioni autorizzate dall’ultimo presidente dell’URSS, Mikhail Gorbacev, ma di questo non c’è prova ed il fatto appare molto improbabile, se non addirittura impossibile per quei tempi. Vi riporto il commento di un funzionario della CIA sul documento, citato da alcuni articoli, i quali purtroppo non riportano il suo nome:

Se il dossier del KGB risponde al vero, si tratta di un esempio che indica una minaccia estremamente grave. Gli alieni posseggono armi e una tecnologia oltre ogni nostra immaginazione. Possono difendersi, nel caso in cui fossero attaccati. 

Alcune domande nascono spontanee… vediamole insieme:

  1. Gli alieni sono morti? Si sono trasformati? Sono spariti? Sono stati catturati?
  2. Che fine ha fatto il relitto? E’ in custodia dei russi?
  3. Che fine hanno fatto i due sopravvissuti e i corpi analizzati dei 23 soldati pietrificati?
  4. Perchè il funzionario della CIA cita il documento come vero, ma come incerto per la sua fonte?
  5. Perchè sarebbe una minaccia che gli alieni si possono difendere? Quando invece è più che logico?
  6. E’ davvero così strano che chi viaggia nello spazio profondo per arrivare da noi non sia generalmente capace di difendersi o non abbia sviluppato tecnologie poi così avanzate?
  7. Perchè il documento CIA viene messo in discussione?

Ma il documento CIA è autentico?

Il documento in oggetto.

La risposta, è certamente sì: un file (ma ora vedremo quale…) con questa storia, datato 27 marzo 1993, si trova davvero negli archivi della CIA e ve l’ho mostrato nel video, questo è stato declassificato grazie al sito The Black Vault. Potete scaricarlo qui.

Ma le storie di documenti veri, possono anche essere false? Il fatto che un documento sia autentico, nel senso che è stato legittimamente prodotto da un ente e archiviato in maniera corretta e quindi che, da questo punto di vista, è “vero”, ci da già la rispsota, ma non significa che lo sia anche la storia che al suo interno ci viene racconta. Ovviamente era giusto far presente questa possibilità, ma per il modus operandi della CIA, nulla viene riportato in documenti ufficiali se almeno in parte non è vero.

Quindi per me il documento racconta una storia vera, anche se magari ammetto, che potrebbe esser stata esagerata ed esasperata. Il documento riporta però indizi che fanno risalire alla fonte: Kiev Holos Ukrayniny del 27 marzo 1993 che parla di un incidente UFO. Qui gli scettici cominceranno a ridere e dire che quindi è una stupidagine, ed invece nulla di più sbagliato. Vediamo insieme il perchè.

La storia del documento CIA

In Unione Sovietica e quindi nel CSI dell’epoca, in cui l’Ucraina e la Russia erano ancora alleate e pienamente in sintonia senza interferenze occidentali, il tema UFO era quasi completamente Tabù, i Governi appartenuti all’URSS erano molto restrittivi, gli ex agenti come abbiamo visto vendevano i file concreti e classidicati per milioni di dollari alla CIA, ma dovevano essere importanti ed autentici. Ne consegue che la Central Intelligence Agency, non avrebbe mai sprecato risorse, soldi o agenti per notizie anche soltanto vagamente ambigue, figuriamoci se chiaramente false.

Il documento CIA presentato non è altro che la traduzione in inglese di un articolo comparso su un quotidiano ucraino, riportato da un agente. Il giornale che riportava lo scritto era il Ternopil Vechirniy, stampato a Ternopil, nell’ovest dell’Ucraina; questo, a sua volta, affermava di essersi basato sull’autorevole rivista canadese Weekly World News, di cui parlerò alla fine di questo articolo. 

Incongruenze

A questo punto, scusate, ma c’è davvero molta confusione e troppe incongruenze da mettere in ordine, se la CIA ha raccolto un semplice articolo fantascientifico da una rivista locale di un posto speduto dell’Ucraina, in piena contraddizione con ciò che nello stesso documento viene citato per iscritto come fonte originale, ovvero un giornale della capitale ucraina, come è possibile che la stessa fonte di queste sia Canadese e l’a CIA’Agenzia lo abbia saputo soltanto dopo, che questo è stato pubblicato da giornaletti locali ucraini.

Come avrebbero saputo gli ucraini di questa fonte canadese non conosciuta dai servizi di intellgence USA, come sapevano i canadesi di un fatto falso ed irrisorio avvenuto in Russia se non è avvenuto? E potrei continuare a generare domende ed obiezioni, con i dubbi leciti e le incongruenze che fanno da padrone, ma questi non portano alla conclusione che il documento sia falso ed anche gli eventi di conseguenza, ma soltanto che il documento stesso è stato redatto male e di fretta, ma che il contenuto è certamente vero e mal riportato o tradotto.

Andiamo avanti. Scopriamo infatti che si parla anche di studi fatti dagli scienziati e riportati, ma se l’accaduto era falso o inventato, di cosa parlano gli scienziati? Vediamo cosa dissero.

Uno studio scientifico su dati falsi?

Lo studio della vicenda da parte degli scienziati sovietici presunse che una fonte di energia sconosciuta abbia cambiato istantaneamente la struttura molecolare dei soldati trasformandola in una sostanza simile al calcare. Vediamo la cronologia degli eventi del documento CIA:

  • L’8 settembre 1992 il settimanale Weekly World News pubblica l’incredibile storia dell’UFO abbattuto in Siberia e dei 23 soldati pietrificati. Rispetto al testo del documento CIA conteneva informazioni in più: il fatto sarebbe avvenuto il 13 ottobre 1987, quindi dovrebbe essere nuovamente retrodatato all’era sovietica e gli alieni, oltre ad aver avuto grandi teste e grandi occhi neri, avrebbero mostrato anche un “naso segmentato”. 
  • Nel 1993, il racconto viene ripreso dal Ternopil Vetchernyi sotto il titolo “Vendetta Cosmica”. 
  • Il 27 marzo 1993 un altro giornale, Holos Ukrayiny (La voce dell’Ucraina), ripubblica la storia, indicando come fonte il Ternopil Vechirniy.
  • L’ambasciata statunitense presso Kiev traduce il quotidiano e lo manda in patria sottoforma di documenti CIA, nell’ambito di una rassegna stampa di routine, incluso notizie ufologiche.
  • In qualche modo, la traduzione viene girata alla CIA.
  • Oltre vent’anni dopo, quando la CIA pubblica sul suo sito web i documenti declassificati riguardanti gli UFO (derivanti da rilasci operati a partire dagli anni ‘70 grazie al FOIA, la celebre legge sulla libertà d’informazione), viene pubblicata anche la traduzione dell’Holos Ukrainy.

Il Weekly World News

La fonte primaria della storia dei soldati pietrificati, è quindi il Weekly World News: un tabloid noto per aver pubblicato lungo tutta la sua storia, vicende purtroppo talvolta folli ed inventate di sana pianta, cosa che purtroppo succede spesso anche oggi con noti siti internazionali e nazionali a temi misterici ed ufologici.

L’autore del pezzo sull’UFO pietrificante era Nick Mann, noto autore di innumerevoli “speciali” per il World Weekly News, appunto spesso inventati e senza alcuna fonte o forse semplicemente senza fonti riportate. Attivo dal 1979, il Weekly World News ha cessato le pubblicazioni nel 2007, a mio avviso perchè doveva cessare l’inquinamento del vero materiale ufologico o forse non dovevano più far trapelare vere informazioni in mezzo alla spazzatura, tipico modus operandi dei Servizi di Intelligence..

La foto originale usata per il fotomontaggio.

La foto falsa, l’articolo originale del Tabloit ed il famoso dossier di 250 pagine

Quanto all’”autentica immagine” dell’UFO abbattuto è sicuramente falsa, ma si vede ad un miglio di distanza e non vedo come qualcuno poteva credere fosse vera, tantomeno quelli della CIA, ma anche come sarebbe stato possibile che il Servizio Segreto più potente del Mondo avesse fatto trapelare una foto così importante, riferendomi al KGB.

La foto originale è stata scattata l’8 gennaio del 1980 in Afghanistan (ed usata da molti scettici come prova che sia tutto falso) ai tempi dell’occupazione sovietica, e mostra tre soldati accanto a un veicolo da combattimento BMP-1, allora dotazione standard delle unità meccanizzate dell’Armata Rossa e non c’è alcun UFO, ma questa prova fotografica falsa, non rende falsa la notizia, ma solo le aggiunte delle riviste. 

Il presunto articolo con foto.

Gli scettici dicono che non esiste alcun dossier di 250 pagine del KGB,, ineffetti non è mai stato pubblicato o mostrato, ma questo mi porta a dire e chiedermi, come si possa dire che non esiste una cosa, che non si è mai vista prima ma è citata in documenti ufficiali. Direi che fino a prova contraria, è invece probabile che esista ma è segreto, esattament ein linea con la presunta e falsa Disclosure di questo periodo.

Conclusioni sul documento CIA e la sua storia

I documenti declassificati sono prove, forse a volte poco corrette, altre volte riportanti storie non propriamente e totalmente veritiere, ma sono comunque una fonte documentale di provenienza certa e con informazioni raccolte ed archiviate su standard di non esclusione di nulla, da parte di uno dei Servizi di Intelligence operativi più potenti e riconosciuti al mondo e guarda caso tra quelli con le mani impasta più di ogni altro, proprio sulle faccende UFO. Quindi nessun dubbio sul documento CIA.

Appurato che esso è vero, siamo davanti al dubbio sul suo contenuto, ma non c’è alcuna certezza in alcuna direzione, perquanto quindi la storia possa sembrare assurda non si può escludere in alcun modo che sia vera, almeno in parte. Il riportare storie nei documenti ufficiali è chiarament eun metodo per avere sempre il coltello dal manico e poter smentire e convalidare ogni cosa per la propria ocnvenienza, altro modo di operare dei Servizi di Intelligence…

Esistono tracce concrete dell’evento in rete o in archivi pubblici? No! Non è mia abitudine escludere ipotesi fattibili, se non ci sono elementi sufficenti per escluderle, quindi per me, essendo il documento CIA vero e tenuto in archivo alla Agenzia tra i documenti che trattano il feomeno raccolti in anni di spionaggio all’URSS, per me anche la storia è potenzialmente vera, anche se sicuramente farcita di aprticoalri e magari in aprte riportata errata o falsata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *