Questo articolo del 7 aprile del 2013 su spionaggio e controspionaggio è stato originariamente pubblicato su Seven Network. Lo ripropongo nuovamente adesso perchè sempre attuale.

Lo sviluppo dello spionaggio e del controspionaggio nel ’20 secolo

Durante il ventesimo secolo lo spionaggio controinformativo e l’informazione di propaganda, prendono sempre un maggiore spazio all’interno della scena politica e principalmente militare attraverso i regimi di estrema destra e di estrema sinistra. Questi organismi paramilitari o militari, nascono essenzialmente dalla necessità di avere un controllo, sia sul territorio geopolitico che sulle scene di eventuali teatri bellici o prebellici. I servizi informativi, poi divenuti servizi segreti e polizia segreta di partito in alcuni casi, divengono successivamente agenzie vere e proprie, spesso a sé stanti, addette quindi al filtraggio delle informazioni, al contrasto di false informazioni, alla verifica dei depistaggi in entrata, ed a ricoprire ruoli sempre più complessi e segreti.

spionaggio e del controspionaggio

I e II Guerra Mondiale

Durante la Seconda Guerra Mondiale e successivamente durante la Guerra Fredda, lo spionaggio e il controspionaggio è divenuto più un fenomeno di infiltrazione, depistaggio, discredito ed informativo, al servizio della segretezza militare durante le manovre di Guerra o di preparazione alla stessa, di prevenzione di attacchi da parte di potenze straniere e di sabotaggio quando possibile.

Ecco alcuni esempi riguardanti materiale su cui è fatto depistaggio informativo:

  • documentazioni inerenti teatri bellici, reali motivazioni delle guerre e retroscena ;
  • sparizioni o omicidi di scienziati ed altre cariche importanti per scopi più o meno occulti e segreti ;
  • misteriosi incidenti e il fallimento di esperimenti ;
  • assassini e stragi di personaggi politici, Sindacalisti, militanti di organizzazioni, presunti dissidenti come giornalisti della controinformazione ;
  • progetti segreti di ordine scientifico/militare ;
  • il fenomeno ufologico e le tecnologie esotiche ;
  • tecnologie militari nocive alla salute dell’uomo e all’ambiente ;

Spionaggio e controspionaggio ed eventi poco chiari in epoca contemporanea

Durante l’epoca che va dalla Prima Guerra Mondiale ad oggi, abbiamo vissuto una serie di eventi che spesso appaiono poco chiari, strani o addirittura surreali. Tra le situazioni più strane ed occulte della nostra epoca abbiamo le organizzazioni terroristiche (tipo Al Qaeda) finanziate dagli Stati (CIA), le guerre per il petrolio o per l’approvvigionamento di risorse primarie come le riserve di acqua, di acciaio, di gomma e di alluminio, per le riserve strategiche di uranio e metano, e persino di spazi aperti per la conduzione di esperimenti segreti o pericolosi.

Alcuni esempi di guerre le cui motivazioni sono poco chiare:

  • la seconda Guerra del Golfo, probabilmente eseguita per motivi che non sono né quelli ufficiali ormai smentiti (armi di distruzioni di massa), né quelli teorizzati dal complottismo giornalistico che vedono il petrolio come motivazione unica della guerra ;
  • la Guerra del Vietnam ufficialmente combattuta per la libertà di un popolo ;
  • l’invasione dell’Afghanistan ufficialmente avvenuta per la conquista di nuovi territori ed espansione dell’impero Sovietico ;
  • la “Baia dei Porci” (prima crisi di Cuba) e la crisi missilistica USA-URSS (che vide il mondo sulla soglia dell’annientamento nucleare) ;

Strani omicidi legati allo spionaggio

Un altro esempio andando invece indietro nel tempo, lo abbiamo prima della Seconda Guerra Mondiale con la rivoluzione in Spagna del 1936, che vedrà contrapposte la Spagna repubblicana appoggiata militarmente da Francia e Regno Unito e favorevole al Marxismo, e la Spagna antimarxista appoggiata dai governi di Germania ed Italia e che vincerà la guerra con l’instaurazione del regime di Francisco Franco.

Andando ancora più indietro abbiamo l’omicidio dell’Arciduca Serbo “Francesco Ferdinando” ; tale uccisione di fatto cominciò la serie di eventi che portarono allo scoppio della Prima Guerra Mondiale.

La storia moderna d’Italia

Nella storia italiana moderna abbiamo alcuni esempi in cui i militari e le forze di polizia hanno avuto un ruolo importante: la formazione e l’infiltrazione delle Brigate Rosse e Nere; lo stesso vale per organizzazioni di militanza come Lotta Continua. Alcuni eventi storici di rilievo come la Strage di Portella delle Ginestre, la strage di Bologna, le stragi idi Milano, i “100 Giorni di Piombo” a Palermo, alcuni omicidi importanti, come Pio La Torre, il Generale Dalla Chiesa e successivamente Falcone, Borsellino, gli omicidi dei banditi (poliziotti) della “Uno Bianca” e tanti altri, hanno probabilmente visto in campo una componente di spie ed infiltrazioni delle organizzazioni tanto di polizia, quanto mafiose e terroristiche o di organizzazioni segrete paramilitari come “Gladio”.

E’ importante capire che il lavoro di intelligence funziona in due direzioni opposte. Queste sono l’infiltrazione (almeno in teoria), che viene fatta da entrambe le parti coinvolte; quindi per logica deduzione anche gli organi di spionaggio e controspionaggio sono vittime di infiltrazioni da parte di criminali e spie avversarie. I servizi segreti hanno un ruolo che spesso è discutibile ed altre volte è necessario. I problemi che riguardano il popolo e soprattutto l’informazione stanno nella gestione o deviazione dei servizi informativi. Non di meno anche nell’occultamento di quelle prove che darebbero al popolo la possibilità di opporsi efficientemente a certi eventi. Oggi più che mai potremmo parlare di esperimenti, o atti criminali che vengono perpetuati verso le ignare popolazioni.

Eventi poco chiari

Alcuni esempi tutti Italiani di mancanza di informazione, di depistaggio o di false informazioni create ad arte sono: la questione del MUOS di Niscemi (Caltanissetta), la questione del poligono di tiro interforze di “Salto di Quirra” in Sardegna ed ovviamente il caso dell’abbattimento dell’aereo di Ustica (su cui recentemente sembra che si sia fatto finalmente luce).

Alcuni esempi stranieri sono invece: gli eventi dell’11 Settembre USA e l’affondamento del sottomarino russo Kursk; su questi argomenti ed i probabili collegamenti con altri eventi importanti della storia attuale (vista la mole di dati e l’incredibile quantità di materiale scientifico e tecnico, nonché di teorie del complotto di personaggi famosi come Daniel Estulin), rimandiamo ad altro momento l’esplicazione di tali tesi e dei dettagli emersi negli anni. Per esempio le ipotesi sull’11 settembre 2001, l’affondamento del Kursk ed altri incidenti o attentati. Vedi anche il video a seguire:

Di Gabriele Lombardo

Gabriele Lombardo è nato il 17 gennaio 1975 a Palermo. Diplomato al Liceo Artistico e grafico per reti internet/intranet, egli ha acquisito nel tempo maggiori e più precise conoscenze artistico/culturali anche nel campo della clipeologia e degli studi associati e paralleli come il simbolismo, l’archeologia misteriosa e la paleoastronautica (teoria degli antichi astronauti). Esperienze E’ stato investigatore privato ed addetto alla sicurezza, cose che gli sono servite per sviluppare attitudini all’investigazione e le tecniche di analisi. Soprattutto ha sviluppato doti idonee ad un approfondito profilo di investigatore ufologico e del paranormale, nonché più generalmente di tipo misterico. E’ stato aspirante pubblicista-giornalista di controinformazione per quasi quattro anni, scrivendo di guerre, crisi internazionali, scienza, ufologia, archeologia del mistero, complotti internazionali, ecc.. a scritto per X-Time, Seven Network, Seven Radio, Il vespro ed altre riviste o network. Attualmente è anche autore. Convegni e conferenze Fin dall’età di tredici anni è stato appassionato di antiche culture, storia, scienza e misteri di tutti i tipi. Negli anni è stato testimone diretto ed indiretto di molti eventi ufologici ed alcuni paranormali. Nel 2006 intraprende il suo interesse verso l’ufologia, dopo circa sei anni dedicati al paranormale più in generale e comincia a scrivere in rete su vari blog e forum a tema misterico-ufologico. Nel 2010 ad Alcamo (Trapani) effettua il suo primo convegno pubblico con i rappresentanti di CUN, CISU ed un astronomo, su invito dell’Associazione Culturale Impronta di Palermo. Dopo aver fatto alcuni importanti convegni sulla controinformazione, il controspionaggio, la propaganda storica, l’ufologia storica, le scie chimiche e tecnologie come HAARP e MUOS, ha elaborato una propria tesi che unisce insieme la sperimentazione delle tecnologie sopracitate, il fenomeno ufo e le armi ad energia solida o ad energia più ingenerale (laser, microonde, ecc.). Ha anche effettuato un reportage fotografico sul MUOS durante la sua costruzione. Ruoli e gruppi fondati Gabriele Lombardo diventa Coordinatore e Responsabile per Il CUS (Centro Ufologico Siciliano) tra il 2011/2012, dove ha svolto indagini ufologiche territoriali, ha formato un gruppo di sostegno e ricerca per la Sicilia Occidentale, ed ha svolto attività convegnistiche organizzando con esso ben 3 convegni a Carini (Palermo); ha inoltre contribuito alla stesura di un Libro dal titolo “Gli Ufo in Sicilia – Parlano i Testimoni” di Salvatore Giusa, con alcuni casi indagati personalmente e documentati fotograficamente. Nel 2014 fonda l’Associazione Culturale “Nuovo Millennio – UFO Hunter Italia” poi chiusa i primi del 2018, di cui è stata Presidente, organizzando e partecipando come relatore o guida a 13 convegni (Trapani, Palermo, Carini, Caccamo), 10 skywatching ufo/astronomici e 3 gite archeologiche organizzate. Con la stessa Associazione e con il supporto di Giornalisti d’inchiesta, un tecnico del CIR di Roma e ricercatori indipendenti, ha condotto e documentato le indagini degli ultimi 5-6 anni presso Canneto di Caronia (Messina), dove autocombustioni, fenomeni magnetici, contatti alieni, fenomeni paranormali, eventi medianici, anomalie di vario genere ed avvistamenti UFO, hanno generato molte ipotesi. Ha anche condotto indagini sulle rotte UFO sopra le città di Palermo, Marausa-Birgi (Trapani) e Carini-Aeroporto Falcone Borsellino. Ha anche condotto indagini sulla casistica delle Province di Palermo, Trapani ed Agrigento per due anni. E’ anche stato autore di molti avvistamenti fotografati e ripresi. Ha organizzatore numerosi convegni e skywatching, spedizioni investigative, archeologiche ed antropologiche. Interviste ed esperienze radiofoniche e TV Gabriele Lombardo è stato in radio diverse volte come ospite per parlare di temi ufologici, di contattismo, scie chimiche, storia, occultismo, esoterismo, ecc.. E’ anche stato più volte ospite di una TV Monte Lepre (Palermo), dove ha coo-condotto come ospite speciale due trasmissioni a tema ufologico-scientifico-misterico affrontando temi come: il Meteorite di Celiabynsk, area 51, Casistica regionale siciliana e Roswell. Egli è stato intervistato dalla trasmissione TV Voyager dove ha potuto esporre una personale tesi che collegherebbe i fenomeni di Canneto di Caronia con le frane del Messinese di qualche anno fa. E’ stato anche intervistato per la galleria di Tremmonzelli in Sicilia (dove avvengono strani fenomeni, avvistamenti UFO e combustioni spontanee correlate ad anomalie magnetiche ed impulsi elettromagnetici o microonde). Gabriele è anche stato ideatore e Conduttore radiofonico della trasmissione “Nuovo Millennio” che andava in onda ogni venerdì dalle 22:00 alle 00:00 su Radio Carini, e condotta insieme ad altre persone. Gabriele Lombardo è anche cittadino di “Asgardia“, la prima Nazione spaziale che attualmente è in trattativa per un seggio all’ONU ed effettua missioni spaziali automatizzate. Egli ha anche un diploma ad Honorem causa “in antichi culti e religioni” Rilasciato dalla chiesa Universale degli USA ed è autorizzato Press presso la stessa istituzione negli Stati Uniti. Ora è ricercatore indipendente e ha dato e continua a dare il suo contributo alla formazione ed il mantenimento delle attività della F.U.I. (Federazione Ufologica italiana), di cui è uno dei promotori e fondatori. Ruoli nella FUI e pubblicazioni Allo stato attuale è a Capo di alcuni dipartimenti ed è vice Capodipartimento di altri. Nel 2019, ha contribuito alla stesura del libro: Il Paradosso di Fermi. “Where is everybody?” Ricerca Aerospaziale Quaderno n. 4 – Anno 2019 insieme a Dario Del Buono, Francesca Maria Manoni, Giuliana Conforto, Giuseppe GM Quartieri, Laura Quartieri, Paolo Saraceno, Piercamillo Quercia. Gabriele Lombardo si occupa anche di analisi foto video, di investigazione dei casi UFO, di fenomeni ad essi connessi e di tutto ciò che è mistero o scienza, scrive articoli e libri. Mail personale: gabrielelomb75@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.