Aprile 16, 2024

Il Vaticano, la fondazione della città e la Dea Madre etrusca Vatika o Vanth

0
Dea Madre, Vanth, Vatika

Conoscete l’origine della parola Vaticano, ovvero il nome del Regno, poi divenuto Stato della Chiesa Cristiana Cattolica, appunto romana? La maggior parte delle persone non conoscono questa storia, che viene puntualmente contestata e mascherata da pseudo storici ed archeologi da strapazzo, che seguono il dogma ed hanno la necessità di non mettere in discussione le proprie idee sulla chiesa e sulle sue origini misteriche.

Dea Vatika o Vanth (Vaticano)

Bene, per prima cosa dobbiamo capire chela città si chiama con il suo nome perché sorge su un antico colle chiamato Vatika. Dopo di che le origini della zona templare del colle diventano più nebulose ed enigmatiche, nel mondo invece reale esse sono semplicemente omesse o cancellate. Vediamo quindi insieme cosa è il colle vaticano e da cosa prende il nome questo Stato religioso, patriarcale e monoteistico.

Vatika era la signora dell’oltretomba e della magia degli etruschi, quindi appartiene all’epoca pre-romana, anche se forse è pure precedente ad essa e le sue origini pagane e matriarcali potrebbero risalire al culto della Sacra Madre o Dea Madre. Il suo colle aveva un grande Tempio e da essa viene anche la parola vaticino, ovvero l’arte della divinazione o della previsione, quindi la vaticinazione del futuro.

I vaticini, i rituali e le cerimonie e le sacre iniziazioni avvenivano all’interno di questo tempio.

La Dea Vanth degli Etruschi è forse l’indovina a capo del tempio?

Dea Madre Vanth del colle Vaticano

Vatika è conosciuta anche con il nome Vanth. Spesso era rappresentata come una bellissima donna con le corna caprine. Nelle rappresentazioni figurate accompagna spesso la figura del demone maschile della morte, Charun, ma, a differenza di quanto avviene per quest’ultimo, né il volto né il corpo di Vatika sono mai deformati così da assumere un aspetto mostruoso.

Vanth era una dea talvolta rappresentata come alata come un angelo o con ali nella testa al posto delle corna, probabilmente simbologia occulta e misterica o rappresentazione di qualcosa di realmente visto, ma persosi nel tempo. Vatika quindi ha fondato il colle vaticano ed il primo tempio che vi sorse. I suoi simboli erano il Serpente, la Torcia e le chiavi, vi ricorda qualcosa? Si gli stemmi del papato e della città del vaticano, ovvero la città di Vatika.

Il libro Vaticinia sive Prophetiæ

Lo scrittore latino Aulo Gellio nelle ‘Noctes Atticae’ ci racconta, nel Libro Sedicesimo, che nell’antica Roma, quasi certamente il colle Vaticano, sorgeva un luogo sacro, che era anche la residenza degli indovini, guidati da una donna o forse che adoravano una Dea antica. Il colle, era appunto consacrata al dio delle nascite Vaticanus… per gli etruschi Vatika, che coinciderebbe con la Dea alata Vanth.

«Avevo inteso dire che la regione Vaticana e il dio che vi presiede ricevessero tal nome dai vaticini che vengono fatti in quella regione per il potere e l’ispirazione di quel dio.

Ma oltre a questa ragione Marco Varrone dice che vi è un’altra etimologia di tal nome.
Nei libri ‘Antichità divine’ scrive:
“Infatti, il dio Vaticano ebbe tal nome perché presiede ai primi suoni della vita umana; i bimbi infatti, appena son venuti al mondo, emettono come primo suono la prima sillaba della parola vaticanus, donde il ‘vagire’, che rappresenta il suono della voce del bimbo appena nato.»

Gioacchino da Fiore

L’incisore padovano Girolamo Porro, ebbe l’onore di illustrare i Vaticinia sive Prophetiæ dell’abate Gioacchino da Fiore nel 1600. Tra le illustrazioni creo anche un divertente papa ‘vaticinatore’.

Malgrado la Chiesa si sia appropriata nei secoli di luoghi in tutto il mondo ed in particolar modo nel Lazio ed a roma, nonchè di funzioni degli antichi indovini, i suoi predicatori ne hanno spesso condannato le pratiche, portando però avanti in segreto alcune di esse per secoli!

«[…] secondo Bernardino da Siena, “dice colui che è servo di Dio:
‘Io voglio solamente credare in lui e non voglio credare alli incanti né a le fantasie:
io voglio tenere quello che tiene la santa Chiesa.»

Gioacchino da Fiore

Il mago inglese Satanista Aleister Crowley e le origini del Vaticano

Il mago satanista della Golden Down Aleister Crowley faceva un’osservazione molto puntuale su questa ambiguità della Chiesa, atta ovviamente a screditarla a presciendere dalla veridicità dei racconti, lo scrisse anche nel romanzo ‘La figlia della Luna’, scritto nel 1917.

«La messa è una cerimonia magica compiuta allo scopo di conferire a una sostanza materiale una virtù divina;
ma non c’è nessuna differenza materiale tra un’ostia consacrata ed una non consacrata.
Eppure c’è una differenza enorme nella reazione morale del comunicando.

Ben sapendo che il suo principale sacramento è soltanto uno tra gli innumerevoli esperimenti possibili nella magia talismanica, la Chiesa non ha mai negato la realtà di quell’Arte, ma ha trattato come rivali i suoi esponenti.
Non osa tagliare il ramo su cui sta seduta.»

Aleister Crowley

Le origini pagane dellacittà del Vaticano

In pratica la città della religione patriarcale cristiana e monoteistica, nasce sul colle di una divinità femminile sacra e pagana, probabilmente un atto voluto per far pensare all’epoca il dominio del maschile sul femminile e della chiesa sui pagani, ma è proprio così? Ne siamo sicuri? Perché allora usano i sui simboli e li mettono in bella mostra, perché gli angeli di Cristo sono alati come la Dea Vanth e la sua versione etrusca Vatika, perché andando apparentemente contro, si mantiene comunque viva la memoria del culto della sacra madre e del femminino sacro?

Forse non sono riusciti a coprire tutte le tracce con la costruzione della città, oppure la sacralità femminile, riemerge sempre nonostante tutti gli sforzi di insabbiamento?

Una cosa è certa, il Vaticano è stato fondato su un luogo già sacro e sul culto matriarcale sacro, le sue origini potremmo quindi dire, sono pagane. Forse potremmo però dire, che per quanto si tenti di cancellare costantemente la figura femminile sacra e il culto della Dea Madre, essa riemerge sempre perché il culto creatrice e alla base della creazione stessa, incluso dell’uomo. Vedi il video se vuoi vedere anche gli schemi e le immagini. Se vuoi andare alla Home del canale Youtube UFO NEWS clicca.

YouTube player

Vedi anche l’articolo sugli antichi Dei mesoamericani qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *