Maggio 22, 2024

Abbazia di Thèlema di Aleister Crowley a Cefalù in Sicilia

0

Aleister Crowley abbazia Thèlema

Oggi parleremo di un luogo, l’Abbazia di thelema e di un argomento che non è tra i miei consueti, ma sicuramente di mio interesse, parliamo di storia di una setta il cui fulcro fu una città siciliana famosa in tutto il Mondo, Cefalù. Vi racconterò del luogo dove venne fondata la chiesa anticristiana di Aleister Crowley, il mago satanista più famoso del Mondo e padre incontestato, anche se non tra i soci fondatori della società massonica britannica Hermetic Order of the Golden Dawn, meglio conosciuta come Golden Down.

La fondazione della Golden down

Abbazia di Thèlema e golden down

I fondatori della società segretà erano gli inglesi William Robert Woodman, William Wynn Westcott e Samuel Liddell MacGregor Mathers, di cui il primo amico e parzialmente mentore di Crowley e tutti e tre appartenenti ai Rosa Croce di Anglia.

Alcune storie lasciano il segno attraverso il tempo : questo è il caso di Aleister Crolwley, il fondatore della Abbazia di a Cefalù, in Sicilia. Il mago che si faceva anche chiamare Thelema era rinomato per i rituali cruenti e orgistici che all’epoca facevano profondo scandalo, ma divenne ancora più famoso per altri episodi, il primo quando divenne operativo come occultista della Corona britannica a cui prestò i suoi servigi in cambio del condono di oltre 50 reati, per contrastare l’occultismo di Hitler ed Himler e del gruppo dei dodici cavalieri neri delle SS naziste del castello di Wewelsburg in Buren, dove si riunivano per i rituali intorno al simbolo del sole nero o sole offuscato.

La missione di Aleister Crowley

Nacque in una famiglia benestante inglese il 12 ottobre del 1875 dalla quale venne fortemente influenzato su molti aspetti della sua vita futura. Sviluppò così uno smodato interesse verso tutto quello che è considerato esoterico ed occultistico rituale ed entrò a 23 anni a fare parte dell’ordine ermetico dell’alba dorata di cui ho accennato sopra, una società segreta iniziatica basata sulla tradizione della Qabalah ebraica e regolata dalle leggi delle Sephirot, su cui poi creo anche un mazzo di carte tarologiche, tra le più famose al mondo.

Abbazia di Thèlema di Aleister Crowley a Cefalù
Tarocchi inziatici della Golden Down creati da Aleister Crowley.

La setta lo spinse a trasferirsi in Egitto dove scrisse l’opera “The book of the law”, il principale testo sacro della religione Thelema, un testo che tratta argomenti di natura spirituale e trascendentale e si fonda su un’unica legge la cui parola è la Thelema che assume il significato di “volontà”.

“Il vero lato oscuro di Crowley aveva poco a che fare con la magia e molto con la politica e lo spionaggio. Un lato che lo storico Richard B. Spence ha raccontato nell’immeritatamente semisconosciuto Secret Agent 666: Aleister Crowley, British Intelligence, and the Occult, scritto attingendo agli archivi storici di quattro paesi – Francia, Italia, Regno Unito, Stati Uniti –, e che copre un’epoca lunga un quarantennio.”

Inside Over
YouTube player

Aleister Crowley e la sua famiglia in Egitto

“L’8 aprile del 1904 gli apparve un essere di nome Aiwass che gli avrebbe consegnato un insegnamento perduto, diffuso da Crowley attraverso The book of the law

National Geografic

Nel 1904, durante la sua luna di miele al Cairo, in Egitto, Crowley affermò di aver ricevuto rivelazioni da un’entità spirituale chiamata Aiwass, che trascrisse nel testo noto come “Il Libro della Legge”. Questo testo funge da scrittura fondamentale per Thelema e contiene i suoi insegnamenti fondamentali, in particolare il principio centrale “Fai ciò che vuoi sarà l’intera Legge”.

Aleyster Crowley in egitto con la Famiglia (Foto di Cordon Press per National Geografic)

“Si dice che Crowley e Rose passarono una notte nella Camera del re della piramide di Cheope, dove, dopo averlo invocato, gli apparve Thoth, il dio della saggezza e della scrittura, nonché degli incantesimi, in forma di “luce astrale”. Crowley, che era sempre stato affascinato dalla filosofia occulta dell’antico Egitto, nel 1904 divenne il capo dell’O.T.O. (Ordo Templii Orientis), una confraternita segreta di cui fu nominato Gran maestro generale X per la Gran Bretagna e l’Irlanda.”

National Geografic

Thèlema

Il detto più famoso di Thèlema, “Fai ciò che vuoi sarà l’intera Legge”, sottolinea l’importanza della volontà individuale. I Thelemiti credono che ogni persona abbia una “Vera Volontà” o uno scopo interiore unico, che dovrebbero sforzarsi di scoprire e realizzare. Questo concetto è molto diverso dall’idea cristiana di sottomettere la propria volontà a Dio, come espresso nella preghiera del Signore:

“Sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra” (Matteo 6:10).

Alcuni dettagli sul suo arrivo a Cefalù e sulla fondazione di Thèlema

Si trasferì con la famiglia negli Stati Uniti e dopo numerosi viaggi in varie parti del mondo si trasferi’ a Cefalù dove affittò una villa che divenne la sede della sua setta.

Nell’aprile 1920, l’uomo arrivò in Sicilia insieme alle sue concubine Leah Faesi e Ninette Fraux (detta Suor Cypris) e i due piccoli figli di Leah. I nuovi arrivati destarono curiosità e sospetto tra gli abitanti del luogo, a causa del loro abbigliamento e modo di fare decisamente particolari.

Qui ogni discepolo era libero di vivere in totale autonomia facendo ciò che desiderava, praticare lo yoga, il tantra e utilizzare sostanze allucinogene per liberare la propria parte irrazionale anche praticando sesso di gruppo.

Abbazia di Thèlema di Aleister Crowley a Cefalù
Crowley arriva in sicilia e fonda l’Abbazia di Thèlema.

Eliminò le barriere, porte inclusee trasformò l’ingresso dell’abbazia in un vero e proprio tempio nel quale, al centro, era posizionato un altare su cui era appoggiato un libro accerchiato da candele accese.

Qui faceva rivivere il culto egizio di Seth, dio del disordine, delle guerre…divinità che venne considerata dal cristianesimo sinonimo di Satana.

Furono questi gli anni più produttivi della vita di Crowley. A Cefalù si dedicò in maniera esclusiva allo studio approfondito dell’occulto e della divinazione. Furono molti i peronaggi dello spettacolo che vennero attratti dal luogo e vi soggiornarono a lungo.

Villa Santa barbara o Abbazia di Thèlema

La Villa Santa Barbara è un edificio di Cefalù (Palermo) conosciuto in tutto il mondo come Abbazia di Thelema era stata negli anni ’20 la residenza di Aleister Crowley. Essa è stata sfondo di celebri racconti letterari (tra i più celebri quelli di Leonardo Sciascia, Vincenzo Consolo e Alessandro Dell’Aria), film e canzoni musicali, nonchè oggetto di servizi giornalistici e documentari. La casa, sia pure oggi in cattivo stato (è poco più che un rudere abbandonato e decrepito), rimane attualmente in piedi, nonostante rischi il crollo e sia stata svuotata, parzialmente distrutta e manca di porte e finstre.

Essa ospita ancora all’interno la leggendaria Chambre des Cauchemars decorata da ciò che resta delle pitture murarie dello stesso Crowley, poco note ai più perchè ricoperte, in quanto oscene ed addirittura considerate pornografiche, per volontà delle autorità dell’epoca fascista, che proveddettero anche all’ espulsione di Crowley dall’Italia. Nell’aprile del 1923 fu espulso dall’Italia per ordine del duce Benito Mussolini che era venuto a conoscenza di ciò che accadeva all’interno di Villa Santa Barbara.

Storia dell’abbazia successiva a Crowley

Nel Dicembre del 1990 l’Assessore Regionale ai Beni Culturali Turi Lombardo, su richiesta del Comune di Cefalù, firmò il decreto di vincolo per l’edificio ritenuto d’“importante interesse artistico”. Nel Febbraio del 1997 si è svolto a Cefalù un convegno internazionale dal titolo “Un mago a Cefalù. Aleister Crowley e il suo soggiorno in Sicilia”, così come venne sottolineato l’interesse del personaggio nel recupero della memoria storica di Cefalù.

In passato il Consiglio Comunale di Cefalù ha deliberato l’acquisto ed il restauro dell’immobile per destinarlo a Museo crowleyano. L’arte pittorica di Crowley, che a mio avviso non era un granchè, oltre gli scritti prolifici del personaggio, ha avuto negli ultimi anni dei riconoscimenti tanto che presso “Le Palais du Tokyo” a Parigi si è svolta una mostra dal titolo “La Chambres de Cauchemars: Peintures inconnues d’Aleister Crowley”: un’esposizione di alcune pitture fino ad allora rimaste sconosciute più alcuni oggetti appartenuti personalmente ad Aleister Crowley e rinvenuti nei dintorni di Cefalù, a Castelbuono, cittadina delle Madonie.

L’Abbazia di Thèlema come luogo di pellegrinaggio esoterico

L’Abbazia cadde nell’oblio fino al 1950 e venne ”riscoperta” da registi, musicisti e ogni altro genere di artisti affascinati da questo carismatico personaggio….

La Villa è un monumento così importante che da sempre è meta di viaggiatori e cultisti ma, purtroppo, il tetto dell’edificio sta crollando ed i dipinti che restano all’interno, in parte compromessi, rischiano di perdersi. Nel febbraio 2016 grazie ad un’iniziativa pubblica si è ripulito il giardino della Casa e, nelle ultime settimane di quell’anno, i proprietari hanno transennato l’area riconosciuta di particolare interesse per il suo valore storico ed artistico, nell’intento di difendere il bene da ulteriori aggressioni.

Da allora tutto tace, ma voci di corridoio e inviti fatti al sottoscritto, dicono che la golden down si riunisca ancora a Cefalù vicino al tempio di Diana, luogo dove Aleister voleva esser seppellito e dove si dice che ancora ad oggi avvengano rituali e liturgie orgiastiche con dame scarlatte e uomini fortemente energetici. Altre voci parlano di rituali interni alle rovine del tempio che coinvolgono giovani drogati che invocano demoni e spettri della notte, che mettono terrore alle coppiette che vi si avventurano. Qualcuno parla di un fortisismo eggregore residuo dell’energia di crowley ed ancora presente e terrificante.

Riti sacrificali, omicidi e varie nefandezze?

Ma Crowley andò oltre i limiti della normale sessualità e oltre le leggi, compiendo riti sacrificali nei quali ogni nefandezza era commessa anche nei confronti di poveri animali innocenti e secondo alcune fonti di infanti, o almeno questo è ciò che si dice e viene riportato in alcuni giornali e libri, nonchè da alcuni documentari, anche italiani.

Abbazia di Thèlema di Aleister Crowley a Cefalù
I rituali scritti dal mago nero.

In realtà non esiste alcuna conferma di questa componente del famoso Mago nero che si faceva chiamae Bestia 666, esistono invece alcuni scritti e libri che dimostrerebbero che alla corte britannica fosse conosciuto come Agente 666, che fosse al soldo della Corona inglese sin dal suo primo viaggio e che si occupasse proprio di spionaggio e studio di alcuni oggetti, manoscritti, ecc.. proprio per conto del regno unito e della Famiglia Reale.

L’unica testimonianza storica di cui alcuni documentari dell’Istituto Luce e della RAI parlano, sono presunte testimonianze in cui la Corona britannica ed il premier Wiston Churchill gli condonarono loltre 50 crimini di violenze sessuali, omicidi, infanticidi ed altro in cambio del suo servigo con tro i poteri occulti del nazismo di cui sopra citò alcune cose.

Si è anche parlato tanto di apertura di presunti portali per conto della Central Intelligence Agency USA e all’Abbazia di Thèlema, sembra che mentre il secondo sia confermato da dicerie, ma mai trovato, il primo sia un’invenzione letteraria che ha messo insieme dati altrimenti sconnessi, ma che in effetti hanno date impossibili.

Per esempio:

  1. la CIA è stata fondata il 18 settembre 1047, Aleister Crowley visse negli USA presumibilmente tra il 1918 ed il 1920 quando andò a vivere a Cefalù, quindi non lavorò mai per la CIA e non apri alcun portale, almeno in questa fantomatica situazione. Sembra invece che potrebbe aver partecipato in qualche modo all’affondamento del Lusitania per conto della corona britannica.
  2. La golden Down si riunisce ancora e seppur compiano anche riti orgiastici, non vegono sacrificati nè animali e nè infanti, i riti si svolgono pubblicamente su invito.
  3. Il famoso alieno o essere dimenzionale chiamato LEM, ma soprannominato anche JAWA come gli alieni incappucciati di Star Wars, non è mai stato direttamente legato al mago, ma sembra che qualcuno, sotto ipnosi regressive, abbia detto che quel tipo di essere extradimensionale aveva avuto accesso al nostro mondo grazie proprio al portale USA di Crowley, non esiste nessuna prova di ciò.
L’affondamento del Lusitania

Crowley si rifugiò a Tunisi portando avanti una propaganda antifascista attraverso la scrittura di poesie satiriche su Mussolini, ritenuto il diretto responsabile della sua espulsione.
L’uomo più cattivo mai esistito, come era solito definirsi egli stesso, morì a Brighton il 1° dicembre 1947. Ad oggi la residenza di Cefalù, dopo alcuni tentativi di valorizzazione, rimane abbandonata in uno sconfortante stato di incuria, subento tra le altre cose visite di drogati, disadattati, coppiette senza dignità e sedicenti occultisti e ritualisti da strapazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *