Privacy Policy L'incidente UFO di Livingston - Stato di Emergenza

L’incidente di Livingston, noto anche come l’incidente di Robert Taylor o l’incontro di Dechmont Woods, è ritenuto da alcuni un esempio molto convincente di un incontro con un UFO: e da altri tutt’altro.

Robert Taylor ha lavorato come guardia forestale per la Livingston Development Corporation, il cui ruolo (allora) era quello di sviluppare quella che all’epoca era conosciuta come Livingston New Town. Il 9 novembre 1979 parcheggiò il suo camioncino su una strada vicino all’autostrada M8 e percorse un sentiero attraverso un’area forestale appena piantata un po’ a nord di Dechmont Law, un’importante collina locale.

incidente di Livingston
La mappa del parco commemorativo dell’evento incidente di Livingston.

Robert Taylor in seguito riferì di aver visto quella che descrisse come una “cupola volante” di circa 20 piedi di diametro, in bilico sopra il suolo della foresta in una radura a circa un quarto di miglio dal suo camion. Lo descrisse come “un colore grigio molto scuro” e dotato di una flangia esterna con braccia su cui erano montate le eliche. Riferì anche di un odore potente e soffocante “come freni bruciati” e disse che due sfere più piccole lo catturarono e lo trascinarono verso la cupola più grande. Perse conoscenza e quando si voltò gli oggetti erano scomparsi. Tuttavia, non è stato in grado di avviare il suo camion, quindi si è recato a casa sua a Livingston a piedi.

Dopo l’incidente di Livingston

Quando Robert Taylor è tornato a casa era infangato e aveva i vestiti strappati e sua moglie ha chiamato un medico, che lo ha curato per escoriazioni al mento e alle cosce. Ha anche chiamato la polizia, che ha riportato Taylor sul luogo dell’incidente per accertamenti. Hanno trovato segni sul terreno che sembravano fatti da scale dove il Taylor ha detto che era stata la grande cupola, e altri segni che erano stati fatti dalle sfere più piccole. La polizia ha registrato l’incidente come un’aggressione criminale, apparentemente rendendolo l’unico avvistamento UFO nel Regno Unito il cui oggetto è soggetto di un’indagine penale.

incidente di Livingston
La targa commemorativa dell’evento situata nel parco.

Il modo in cuireagisci sentendo parlare di questo incidente, sarà probabilmente dipendente da come ti poni più ampiamente sul fenomeno e naturalmente nei confronti dei presunti UFO. È chiaro che molti credenti lo considerano uno dei più importanti avvistamenti UFO mai registrati. Ovviamente uno dei due più importanti incidenti del Regno Unito, anche se io ne considero invece almeno 4 o 5 a tal proposito. Alcuni studisoi scettici hanno attribuito a un attacco di epilessia accompagnato da allucinazioni, ciò che Taylor ha raccontato, presumono che la cosa sia causata da Robert Taylor, che aveva precedentemente sofferto di meningite. Nessuno ha dubitato che Robert Taylor, morto nel 2007, credesse sinceramente che ciò che aveva visto fosse reale. Le sue interviste, le sue foto e tutto ciò che lo riguarda come individuo, lo ha sempre mostrato sincero, coerente e mai in mala fede.

Il luogo dell’incidente di Livingston

Il modo migliore per raggiungere il luogo dell’incidente di Livingston è dal parcheggio appena oltre l’ingresso della Deans Community High School. Questo porta a un’area aperta di terra che raggiunge il suo punto più alto in vetta su Dechmont Law. Vedi anche mappa ad inizio articolo. Molti articoli riportano come arrivare al lugo, come fosse necessario un pellegrinaggio, ne riporto a seguire una di queste descrizione presa dalla rete.

Un buon modo per orientarsi è guardare il pannello informativo e la mappa “Dechmont UFO Trail” vicino al parcheggio. Dopo aver attraversato il fianco di Dechmont Law (la piccola deviazione in cima vale la pena per i panorami) si entra nel bosco di Dechmont e si gira alla fine del campo da golf di Deer Park. Buone tracce forestali portano quindi al luogo dell’incidente, segnato da una targa attaccata a una grande roccia dalla Livingston Development Corporation nel 1991.

incidente di Livingston
Una pittura dell’incidente di Livingston.

Alcuni studiosi e curiosi vanno sul posto

In molti dicono che è una passeggiata piacevole, ma quando arrivano sul posto non hanno riscontrato nulla di più estraneo del rumore del traffico proveniente dalla vicina M8, che si sente da parti della pista. Ora, cosa si aspettavano di trovare proprio non saprei, soprattutto dato che l’evento è vecchio di decenni, ma sicuramente lo spirito non era quello giusto. Dechmont Woods è ora un bosco molto rigoglioso e fitto e, guardandoti intorno, è difficile immaginare come una qualsiasi forma di veicolo volante possa essere atterrato qui.

Vale la pena ricordare che sembrava molto diverso nel 1979, quando la silvicoltura era molto meno sviluppata e gruppi di curisoi andavano a scattare foto lasciando testimonianza del come era il luogo a distanza di pochi anni. Una rapida ricerca su YouTube” per “Robert Taylor UFO Encounter” fa apparire il film di Robert Taylor, che torna sulla scena con una troupe cinematografica e rivela come appariva l’area in quel momento. Sinceramente prendo gli eventi per quel che sembrano e non posso sapere cosa realmente furono, mancano gli elementi per una indagine sul campo, per una investigazione forence e tutto ciò che sarebbe canonico fare.

incidente di Livingston
Robert Taylor mostra un disegno sull’incidente di Livingston.

Conclusioni sull’incidente di Livingston

L’incidente di Livingston, a volte conosciuto come l’incidente a Robert Taylor o l’incontro di Dechmont Woods è il nome dato all’evento accaduto presso Dechmont Law (“law” significa “collina” in dialetto scozzese) vicino a Livingston (West Lothian), in Scozia nel 1979. In questo evento ufologico, una guardia forestale del luogo, Robert “Bob” Taylor, segnalò l’incontro con un’astronave extraterrestre e due piccole sonde.

Il caso in questione merita una citazione particolare poichè fu il primo “contatto UFO”, e fino al 2007 l’unico soggetto ad un’indagine criminale nel Regno Unito, ad essere investigato dalla Polizia territoriale scozzese (Lothian and Borders Police) fino al 2007. Il sito dove Bob Taylor disse di aver incontrato l’UFO, divenne, fin dall’inizio, una meta turistica molto popolare tra gli appassionati di ufologia. Altra particolarità di questo caso è la pietra “monumento”, posta, con tanto di targa sul luogo dell’incidente a futura memoria ufologica e non che trovate in una foto esposta in precedenza in questo scritto.

Stabilire se il caso sia vero o meno, è intervistare il testimone è ormai impossibile.

Di Gabriele Lombardo

Gabriele Lombardo è nato il 17 gennaio 1975 a Palermo. Diplomato al Liceo Artistico e grafico per reti internet/intranet, egli ha acquisito nel tempo maggiori e più precise conoscenze artistico/culturali anche nel campo della clipeologia e degli studi associati e paralleli come il simbolismo, l’archeologia misteriosa e la paleoastronautica (teoria degli antichi astronauti). Esperienze E’ stato investigatore privato ed addetto alla sicurezza, cose che gli sono servite per sviluppare attitudini all’investigazione e le tecniche di analisi. Soprattutto ha sviluppato doti idonee ad un approfondito profilo di investigatore ufologico e del paranormale, nonché più generalmente di tipo misterico. E’ stato aspirante pubblicista-giornalista di controinformazione per quasi quattro anni, scrivendo di guerre, crisi internazionali, scienza, ufologia, archeologia del mistero, complotti internazionali, ecc.. a scritto per X-Time, Seven Network, Seven Radio, Il vespro ed altre riviste o network. Attualmente è anche autore. Convegni e conferenze Fin dall’età di tredici anni è stato appassionato di antiche culture, storia, scienza e misteri di tutti i tipi. Negli anni è stato testimone diretto ed indiretto di molti eventi ufologici ed alcuni paranormali. Nel 2006 intraprende il suo interesse verso l’ufologia, dopo circa sei anni dedicati al paranormale più in generale e comincia a scrivere in rete su vari blog e forum a tema misterico-ufologico. Nel 2010 ad Alcamo (Trapani) effettua il suo primo convegno pubblico con i rappresentanti di CUN, CISU ed un astronomo, su invito dell’Associazione Culturale Impronta di Palermo. Dopo aver fatto alcuni importanti convegni sulla controinformazione, il controspionaggio, la propaganda storica, l’ufologia storica, le scie chimiche e tecnologie come HAARP e MUOS, ha elaborato una propria tesi che unisce insieme la sperimentazione delle tecnologie sopracitate, il fenomeno ufo e le armi ad energia solida o ad energia più ingenerale (laser, microonde, ecc.). Ha anche effettuato un reportage fotografico sul MUOS durante la sua costruzione. Ruoli e gruppi fondati Gabriele Lombardo diventa Coordinatore e Responsabile per Il CUS (Centro Ufologico Siciliano) tra il 2011/2012, dove ha svolto indagini ufologiche territoriali, ha formato un gruppo di sostegno e ricerca per la Sicilia Occidentale, ed ha svolto attività convegnistiche organizzando con esso ben 3 convegni a Carini (Palermo); ha inoltre contribuito alla stesura di un Libro dal titolo “Gli Ufo in Sicilia – Parlano i Testimoni” di Salvatore Giusa, con alcuni casi indagati personalmente e documentati fotograficamente. Nel 2014 fonda l’Associazione Culturale “Nuovo Millennio – UFO Hunter Italia” poi chiusa i primi del 2018, di cui è stata Presidente, organizzando e partecipando come relatore o guida a 13 convegni (Trapani, Palermo, Carini, Caccamo), 10 skywatching ufo/astronomici e 3 gite archeologiche organizzate. Con la stessa Associazione e con il supporto di Giornalisti d’inchiesta, un tecnico del CIR di Roma e ricercatori indipendenti, ha condotto e documentato le indagini degli ultimi 5-6 anni presso Canneto di Caronia (Messina), dove autocombustioni, fenomeni magnetici, contatti alieni, fenomeni paranormali, eventi medianici, anomalie di vario genere ed avvistamenti UFO, hanno generato molte ipotesi. Ha anche condotto indagini sulle rotte UFO sopra le città di Palermo, Marausa-Birgi (Trapani) e Carini-Aeroporto Falcone Borsellino. Ha anche condotto indagini sulla casistica delle Province di Palermo, Trapani ed Agrigento per due anni. E’ anche stato autore di molti avvistamenti fotografati e ripresi. Ha organizzatore numerosi convegni e skywatching, spedizioni investigative, archeologiche ed antropologiche. Interviste ed esperienze radiofoniche e TV Gabriele Lombardo è stato in radio diverse volte come ospite per parlare di temi ufologici, di contattismo, scie chimiche, storia, occultismo, esoterismo, ecc.. E’ anche stato più volte ospite di una TV Monte Lepre (Palermo), dove ha coo-condotto come ospite speciale due trasmissioni a tema ufologico-scientifico-misterico affrontando temi come: il Meteorite di Celiabynsk, area 51, Casistica regionale siciliana e Roswell. Egli è stato intervistato dalla trasmissione TV Voyager dove ha potuto esporre una personale tesi che collegherebbe i fenomeni di Canneto di Caronia con le frane del Messinese di qualche anno fa. E’ stato anche intervistato per la galleria di Tremmonzelli in Sicilia (dove avvengono strani fenomeni, avvistamenti UFO e combustioni spontanee correlate ad anomalie magnetiche ed impulsi elettromagnetici o microonde). Gabriele è anche stato ideatore e Conduttore radiofonico della trasmissione “Nuovo Millennio” che andava in onda ogni venerdì dalle 22:00 alle 00:00 su Radio Carini, e condotta insieme ad altre persone. Gabriele Lombardo è anche cittadino di “Asgardia“, la prima Nazione spaziale che attualmente è in trattativa per un seggio all’ONU ed effettua missioni spaziali automatizzate. Egli ha anche un diploma ad Honorem causa “in antichi culti e religioni” Rilasciato dalla chiesa Universale degli USA ed è autorizzato Press presso la stessa istituzione negli Stati Uniti. Ora è ricercatore indipendente e ha dato e continua a dare il suo contributo alla formazione ed il mantenimento delle attività della F.U.I. (Federazione Ufologica italiana), di cui è uno dei promotori e fondatori. Ruoli nella FUI e pubblicazioni Allo stato attuale è a Capo di alcuni dipartimenti ed è vice Capodipartimento di altri. Nel 2019, ha contribuito alla stesura del libro: Il Paradosso di Fermi. “Where is everybody?” Ricerca Aerospaziale Quaderno n. 4 – Anno 2019 insieme a Dario Del Buono, Francesca Maria Manoni, Giuliana Conforto, Giuseppe GM Quartieri, Laura Quartieri, Paolo Saraceno, Piercamillo Quercia. Gabriele Lombardo si occupa anche di analisi foto video, di investigazione dei casi UFO, di fenomeni ad essi connessi e di tutto ciò che è mistero o scienza, scrive articoli e libri. Mail personale: gabrielelomb75@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.